foto_scuola

Veneto, bambina di 11 anni tenta il suicidio a scuola

È una giornata scolastica come tutte le altre. Poi, nella scuola elementare di Mogliano Veneto, comune in provincia di Treviso, una bambina di undici anni si sente male. Le maestre chiedono aiuto al 118, l’ambulanza accorre subito e la ricovera in ospedale. Il malore, però, non è stato un incidente.

Bimba di undici anni tenta il suicidio a scuola: è fuori pericolo

La bambina – di cui non si hanno le generalità data la minore età – avrebbe ingerito alcune pastiglie di medicinali in quello che è stato definito dagli investigatori un “tentativo di suicidio”. Una storia straziante, quella riportata da La Nuova di Venezia, ma che fortunatamente ha avuto un epilogo positivo visto che la piccola è fuori pericolo.

Tanti gli interrogativi

Sono tanti ora gli interrogativi che famiglia, maestre e compagni si stanno ponendo. Anzitutto ci si chiede cosa abbia scaturito nella piccola una reazione estrema di questo tipo, e soprattutto perché abbia deciso di farlo a scuola. Sul fatto, i vertici dell’istituto in questione non vogliono rilasciare commenti. “Confermiamo che qualcosa è successo ma non possiamo dire di più dal momento che è coinvolto un minorenne“, hanno fatto sapere.

Sottoposta a lavanda gastrica, ora sta meglio

I sanitari accorsi quasi subito sul posto hanno prestato i primi soccorsi alla bambina prima di caricarla sull’ambulanza e trasportarla al pronto soccorso dell’ospedale Ca’ Foncello, dove è stata poi sottoposta a lavanda gastrica. La piccola è stata in seguito ricoverata nel reparto di osservazione dell’ospedale di Treviso e le sue condizioni sarebbero in miglioramento.

I Carabinieri hanno aperto un’indagine

A riguardo si stanno occupando anche i carabinieri della stazione locale, intervenuti subito dopo l’arrivo nell’istituto scolastico dell’ambulanza. I militari dell’Arma hanno avviato le prime indagini, sentendo i familiari e le insegnanti della bambina per cercare di capire le ragioni di un gesto così grave.