foto_vacanze_campeggio

Vacanze in campeggio con bimbi

Parliamo ancora di vacanze, dopo il bell’articolo di Claudia di qualche giorno fa, ma parliamo in special modo di vacanze in campeggio.

Cosa c’è di bello e di comodo nelle vacanze in campeggio per noi mamme? Nulla! Direi, rispondendo di slancio, dato che per esempio noi mamme dobbiamo muoversi sempre portandoci tante cose dietro, tutto quello che serve al nostro bebè: e gli spazi ristretti di una tenda o di un camper non lo permettono certo.

E poi vogliamo semmai almeno in vacanza riposarci un poco, se il marito/compagno è sempre con noi e quindi ci si possono dividere i compiti più di quanto si fa nel resto dell’anno, ma secondo voi una vacanza in campeggio è riposante? Insetti, cucinare e vivere in maniera scomoda, non avere un bagno privato semmai; veder fuggire i propri bimbi liberi tra natura e aria aperta con tutto il pericolo che questo consegue… quindi forse noi mamme preferiremmo un altro tipo di vacanza, ma proprio quello che noi non amiamo, e che abbiamo appena elencato, i nostri bambini adoreranno, dello “stile di vita da campeggio”!

Il disordine della vita in tenda senza spazi o mobili, la precarietà della struttura e degli spazi, la totale libertà tra fuori e dentro la tenda, sarà quello che conquisterà sicuramente i nostri bambini in questo tipo di vacanza! E quindi dobbiamo farcela piacere anche noi! 🙂

Niente più muri che li dividono dall’esterno per esempio, vivendo in tenda (“una casa speciale”). Vivere a contatto con la natura (“una vera vacanza green il campeggio”), poter avere la terra della montagna o la sabbia della spiaggia a un metro dal proprio letto, che delizia per il nostro bimbo pasticcione e scopritore!

Come però conciliare libertà per i nostri bambini e sicurezza, se non riposo, per noi genitori?
Cercando di responsabilizzare i bambini: proprio perché sono liberi, possono imparare a stare attenti a sé stessi e ai propri fratelli e sorelle, a non inoltrarsi troppo nel bosco se si è in campeggio in montagna per esempio. Possiamo insegnargli cioè le bellezze e la prudenza che ci vuole nella natura o nella vita in tenda: attenzione ai fornelletti da campo, ai morsi di insetto, agli altri animali che si possono infilare in tenda (dargli anche dei libri con le foto degli animali che potrebbero incontrare per farglieli conoscere e imparare).

E poi potranno imparare anche come si tiene in ordine uno spazio più piccolo della loro cameretta (“Non si entra coi piedi bagnati o con le scarpe in tenda perché poi lì si dorme!”), come si lavano i piatti senza la lavastoviglie, come si monta una tenda!

E mentre noi mamme e papà si sta attenti a tutte queste cose (cucinare, pulizia – altra pecca: i servizi igienici dei campeggi – animali, giochi per passare il tempo, ordine) si può ricordarsi di riposarsi, perché il campeggio e la vita all’aria aperta sarà una scoperta sempre nuova anche per noi genitori, da fare proprio come e con i nostri figli, quasi come se fosse un gioco! Il gioco della scoperta del verde!

Natura Foto_ragazzi
<
>