foto toy story copertina

Toy Story: la storia, i personaggi, le canzoni e i video

Woody e Buzz: una Toy Story

Chi è nato tra gli anni ’80 e ’90 non può non ricordarsi di Toy Story, la storia in cui i giocattoli prendono vita. Toy Story ha divertito ma anche commosso, ed infine è entrato nel cuore di più generazioni. Per questo, al primo grande classico sono seguiti altri due film: Toy Story 2, e Toy Story 3. L’ultimo sequel, Toy Story 4, uscirà presto anche nelle sale italiane. Toy Story parla di Woody, Buzz e di tutti gli altri giocattoli di Andy, bambino nel primo film, che prendono vita quando nessuno li vede e vivono moltissime avventure. Ecco la storia, i personaggi, le canzoni e i video di una delle favole più famosa e più amata da bambini e adulti.

Toy Story: la storia in sintesi

Il film di animazione Toy Story 1 – il mondo dei giocattoli esce nelle sale nel 1995 e subito ci si rende conto che il film sarà un grande successo. La trama della fiaba ruota attorno alle vicende di Woody, vero protagonista del film, un cowboy giocattolo preferito dal suo padroncino Andy. Quando Andy non c’è, infatti, Woody e i suoi amici giocattoli prendono vita, vivendo delle splendide avventure. Qualcosa, però, turba l’equilibrio della storia per bambini: al compleanno, Andy riceve Buzz Lightyear, un supereroe spaziale (giocattolo, Ça va sans dire), che rappresenta una minaccia per il cowboy, che si sente rimpiazzato. Da lì avranno inizio tantissime avventure che porteranno i due a scontrarsi e a perdersi. Nel frattempo, Andy sta per cambiare casa. Fortunatamente, i protagonisti della fiaba, grazie all’aiuto degli altri giocattoli, riescono a raggiungere il padroncino giusto in tempo, riconciliandosi, e accogliendo la possibilità di condividere il suo amore.

Andy è un bambino che sta giocando con i suoi giocattoli, mentre manca una settimana al trasloco della sua famiglia. Corre in salotto con il suo giocattolo preferito, Woody, un pupazzo che rappresenta un cowboy in vecchio stile. Il bambino parla con sua madre dei preparativi per la propria festa di compleanno e poi va a rimettere Woody sul letto della cameretta; dopo che Andy se ne è andato, Woody prende vita e convoca tutti gli altri giocattoli per una riunione. I giocattoli infatti vivono con ansia il compleanno del bambino, poiché hanno il terrore di essere rimpiazzati da altri nuovi giocattoli. Woody, per tranquillizzare gli amici, manda una pattuglia di soldatini in salotto, dove si nascondono dentro una pianta per spiare la festa comunicando, tramite un walkie-talkie, ciò che viene regalato ad Andy. Tutto sembra andare liscio, ma, ad un tratto, la madre di Andy tira fuori da un armadio un regalo a sorpresa; non si riesce a capire che cosa sia. Si fa in tempo a capire solo che Andy sta per rientrare nella camera con i propri amici: tutti i giocattoli ritornano ai loro posti immobilizzandosi, mentre Andy butta Woody giù dal letto, mettendo al suo posto il giocattolo misterioso. Quando tutti i ragazzini sono usciti dalla stanza, Woody sale sul letto per vedere chi sia il nuovo arrivato: è Buzz Lightyear, un giocattolo spaziale superaccessoriato. Presto Woody si rende conto che Buzz è totalmente ignaro della sua vera natura ed è convinto di essere un vero Space Ranger, la cui astronave (in realtà la scatola che lo conteneva) sarebbe precipitata per sbaglio sulla Terra e necessiterebbe di essere riparata. Tutti i giocattoli rimangono colpiti dalle sue funzioni e accessori, ma Woody vuole far capire, sia a loro che allo stesso Buzz, che lui non è un vero Space Ranger ma solo un giocattolo e che quindi non può certo volare. Buzz accoglie la sfida: apre le ali, si lancia dal letto e comincia a rimbalzare su vari giocattoli nella stanza, dando l’impressione di poterlo fare. Passano i giorni e Andy preferisce sempre di più Buzz a Woody. Una sera il cowboy viene a sapere che Andy andrà a cena al Pizza Planet, e che la madre gli ha concesso di portare con lui solo uno dei suoi giocattoli. Disposto a tutto pur di riconquistare il suo posto d’onore e certo che Andy prenderà Buzz, Woody decide di nascondere il rivale facendolo finire dietro la scrivania in modo che Andy non lo trovi, ma il suo piano va storto: Woody fa girare la lampada, ma la spinta impressa è troppo violenta e Buzz viene scaraventato fuori dalla finestra della camera finendo nel giardino. Gli altri giocattoli si convincono che Woody volesse eliminare il rivale, e si coalizzano per aggredire Woody. L’azione viene però interrotta dall’arrivo di Andy che, non trovando Buzz, decide di portare con sé Woody al Pizza Planet, salvandolo. Nel frattempo, lo Space Ranger sbuca da dove era precipitato e riesce a salire sul parafango dell’auto appena prima che parta. Woody prova a chiarirsi con Buzz, arrivato nel frattempo, ma tra di loro scoppia una rissa e, picchiandosi, i due finiscono fuori dalla macchina, che riparte senza di loro. I due riescono comunque ad arrivare al Pizza Planet intrufolandosi in un furgoncino. Arrivati là, Buzz vede un distributore di giocattoli a forma di astronave e ci salta dentro credendo che sia una vera navicella. All’interno del distributore Buzz fa conoscenza con dei piccoli alieni verdi di gomma. Woody lo raggiunge per evitare che si cacci in altri guai, ma sfortunatamente i due vengono prelevati da Sid, un bambino vicino di Andy di pessimo carattere che ama distruggere giocattoli per divertimento. Arrivati a casa di Sid, cercano di fuggire dalla stanza del ragazzino, pullulante di esplosivi e di giocattoli modificati o riassemblati in forme grottesche. Alla fine riescono ad uscirne, ma si trovano bloccati da Scud, il cane di Sid; per sfuggirgli si separano, e Buzz si rifugia in una stanza dove vede su un televisore la pubblicità del giocattolo di Buzz Lightyear, comprendendo finalmente la sua vera natura. Come estremo tentativo di capire la verità, tenta un volo lanciandosi dalla ringhiera delle scale, ma si schianta al suolo rompendosi un braccio. L’essere messo di fronte alla sua vera natura lo getta in una forte depressione. Nel frattempo Woody, dopo aver recuperato lo Space Ranger, decide di chiamare dalla finestra i suoi vecchi amici giocattoli nella camera di Andy, ormai pronti per il trasloco, per mostrargli che Buzz è ancora vivo ed è con lui. Purtroppo, per un malinteso, i giocattoli di Andy credono che Woody abbia eliminato Buzz facendolo a pezzi. Woody e Buzz vengono quindi abbandonati a loro stessi. La stessa sera il cowboy scopre che Sid ha deciso di far saltare in aria Buzz legandolo ad un grosso razzo, ma fortunatamente scoppia un temporale che costringe il ragazzino a rimandare il lancio. Woody, allora, elabora un piano con i giocattoli di Sid, dopo aver capito che, pur essendo orripilanti, in realtà sono di buon cuore, perché si sono avvicinati a Buzz e gli hanno aggiustato il braccio. Woody, dopo essere sceso in giardino, viene trovato in terra da Sid, che lo pone su un barbecue. Mentre il ragazzino sta per accendere il razzo a cui è legato Buzz, Woody inizia ad animarsi e parlare, minacciando Sid, e così tutti gli altri giocattoli. Sid fugge in preda al terrore. Buzz e Woody fuggono dall’abitazione di Sid giusto in tempo per veder partire Andy verso la sua nuova casa; riescono a raggiungerlo solo dopo numerose peripezie. Quello stesso Natale, nella nuova casa, Buzz, Woody e tutti gli altri giocattoli si godono la festività, molto più ottimisti riguardo ai nuovi giocattoli che Andy potrebbe ricevere.

foto toy story woody buzz

Leggi anche: Il Re Leone 3: fiaba per bambini, canzoni e curiosità

Woody e Buzz: i personaggi di Toy Story

I personaggi più amati del film Toy Story sono i due protagonisti: lo sceriffo Woody, e Buzz, lo Space Ranger. Woody, con il suo humor, ma anche con  quel suo innocente egocentrismo, ed il suo legame genuino per Andy, è il compagno di giochi che tutti i bambini si meritano. Buzz, nella favola è convinto di essere un soldato spaziale, è un giocattolo ruvido fuori ma dentro di una tenerezza disarmante. Nel corso dei film, oltre a Woody e Buzz emergono altri personaggi cruciali, come il cavallo Bullseye, la cowgirl Jessie, di cui Buzz si innamora, ma anche dei personaggi di contorno, come Mr. e Mrs. Potato, Rex il tirannosauro, o Slinky, il cane a molla.

Leggi anche: Frozen: i segreti sul personaggio di Anna

Un film che parla di amicizia: ecco la morale di Toy Story

Woody e Buzz incarnano nella fiaba per bambini di Toy Story due differenti caratteristiche dei bambini. Da un lato lo sceriffo preferito di Andy è convinto di essere il centro del mondo e la paura più grande è proprio quella di essere dimenticato, di finire in secondo piano, e di perdere il suo posto d’onore nel cuore del ragazzino. Dall’altra parte Buzz è ingenuo e non conscio dei suoi limiti, dal momento che è convinto di non essere un giocattolo, bensì uno Space Ranger proveniente dallo spazio. Nel corso della storia i due personaggi subiscono un’evoluzione personale ma anche di coppia. Essi sviluppano un’amicizia che va più in là dell’amicizia stessa. “Hai un amico in me” è il motto del film, un film che tratta il tema dell’amicizia in un modo sottile e delicato.

foto toy story jessie

Leggi anche: Il Re Leone 2: fiaba per bambini, canzoni e curiosità

Canzoni più famose di Toy Story

Più famose del film sono le canzoni che incorniciano la favola di Toy Story. Di particolare rilievo sono le canzoni che compongono la colonna sonora italiana del primo film, scritte ed interpretate da Riccardo Cocciante (e in una, Fabrizio Frizzi). La canzone più famosa è proprio “Un amico in me”, vera e propria colonna sonora del primo film, traduzione dell’inglese “You’ve got a friend in me”. Ma altre canzoni di rilievo sono anche “Che strane cose”, e “Io non volerò più”, sempre nel primo film. Nell’ultimo video potete trovare “Quando lei mi amava” la canzone più importante e famosa di Toy Story 2.

Leggi anche: Frozen: i segreti sul personaggio di Elsa

Toy Story in filastrocche: il film attraverso le canzoni

Toy Story è un film con una trama entusiasmante con delle canzoni davvero uniche, vere e proprie filastrocche per bambini da imparare e recitare. Non è necessario guardare il film per capirne l’anima. Basta ripercorrere le rime delle sue canzoni più famose. Una di queste è “Un amico in me”, canzone che avete potuto ascoltare qui sopra e della quale trovate il testo di seguito. Il testo scritto da Riccardo Cocciante, diventato colonna sonora del cartone, è il più memorabile di tutti quelli presenti nei primi tre film. Ecco la filastrocca.

Hai un amico in me,
Un grande amico in me!
Se la strada non è dritta e ci sono duemila pericoli
Ti basta solo ricordare che,
Che c’è un grande amico in me!
Di più di un amico in me!
Hai un amico in me
Più di un amico in me!
I tuoi problemi sono anche i miei
E non c’è nulla che io non farei per te!
Se siamo uniti scoprirai che c’è un vero amico in me!
Più di un amico in me!
E anche se in giro c’è qualcun altro che vale più di me,
Certo, sicuro mai nessuno ti vorrà mai bene quanto me, sai!
Con gli anni capirai
che siamo fratelli ormai,
Perché il destino ha deciso che
C’è un vero amico in me!
Più di un amico in me!
Un vero amico in me!

foto toy story filastrocche

Leggi anche: Lilo e Stitch: tutte le curiosità sul film Disney

Video sui protagonisti di Toy Story

Le scene più belle di Toy Story sono davvero tantissime. E’ impossibile scegliere! E allora perchè scegliere, se si possono vedere tutte ancora e ancora sul web? Ecco una piccola selezione delle migliori scene tratte dal primo film e dai sequel: da Woody che viene restaurato dal collezionista di giocattoli, alla scena dell’incontro tra Buzz e Woody. Nel terzo video sono condensate le scene migliori della fiaba Toy Story 3 – la grande fuga. Nell’ultimo video, infine, la scena in cui Woody sconfigge Stinky Pete nell’area di smistamento valigie dell’aeroporto.

Leggi anche: Frozen: le canzoni più belle

Toy story 2 – Woody e Buzz alla riscossa: il sequel di successo

Non si può parlare di Toy Story senza citare i diversi sequel che hanno seguito la scia del successo del primo film a distanza di qualche anno. Toy Story 2 esce nel 1999 e narra le avventure dei personaggi del primo film e di molti altri. Andy vuole portare Woody al campeggio ma per errore gli strappa un braccio. Lasciato a casa, Woody finisce tra le cose del mercatino delle pulci per salvare un altro giocattolo e viene rubato con l’inganno da un collezionista. I suoi amici, allora, tentano di salvarlo. Nel frattempo Woody conosce Jessie, la cowgirl, Bullseye, e Stinky Pete. Scopre anche di essere la star di uno spettacolo di marionette in voga molti anni prima, e che i suoi nuovi amici della storia per bambini sarebbero finiti in un museo. Ma il richiamo di Andy è troppo forte, e riuscito a scappare dal collezionista, convince anche i Jessie e Bullseye a tornare a casa con lui. In basso le scene più belle di Toy Story 2.

Leggi anche: Robin Hood: i segreti sulla celebre storia per bambini

Toy story 3: la grande fuga

Toy Story 3 – La grande fuga esce molto più tardi rispetto ai primi due film, nel 2010, perchè il progetto fu stoppato e riattivato da Disney dopo l’acquisizione di Pixar. Il film vede Andy ormai cresciuto che lascia i suoi amici, eccetto Woody, in uno scatolone che finisce per errore tra i vecchi giochi della sorella da donare all’asilo. Quando giungono all’asilo Sunnyside, Woody e la sua banda vengono accolti da Lotso, un orsetto rosa, ma malvagio capobanda. L’asilo si rivela essere nella favola una prigione in cui i bambini distruggono i giocattoli. Woody riesce a scappare e giunge a casa della figlia della proprietaria dell’asilo, Bonnie, dove scopre dai suoi giocattoli che Lotso è malvagio perchè è stato rimpiazzato dalla bambina che l’aveva perso. Woody riesce a far scappare i suoi amici da Sunnyside nella storia per bambini e tornano tutti da Andy, che si convince a regalare i giocattoli a Bonnie, compreso il suo migliore amico.

Leggi anche: Hercules Disney: il cartone animato che insegna la mitologia

Toy story 4: tutte le curiosità sul film

Sembra che la saga di Toy Story non sia ancora finita. Infatti, proprio quest’anno, a giugno,  è atteso nelle sale Toy Story 4. Il finale è ancora un mistero, ma anche questa volta Woody sarà separato dal gruppo di amici che vivono con lui a casa di Bonnie. Le avventure di Woody nella favola per bambini saranno rivolte a ritrovare un nuovo giocattolo di Bonnie che si è perso, incontrando vecchie conoscenze. In attesa di gustarci Toy Story 4 nelle sale ecco il trailer ufficiale. Non vediamo l’ora di scoprire cosa ne sarà dei nostri personaggi preferiti in questo nuovo sequel.

Leggi anche: Fiabe per bambini: il gobbo di Notre Dame

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *