Test di gravidanza: è da fare subito dopo un rapporto a rischio?


Si può fare il test di gravidanza subito dopo un rapporto a rischio? E’ questa la domanda che molte donne si pongono dopo aver vissuto un rapporto non protetto. Quando si può sapere se si è incinte o meno? Abbiamo posto l’importante quesito al professore Guerriero Felice, Dirigente Responsabile U.O.C. Ginecologia e Ostetricia P.O. San Rocco di Sessa Aurunca, che ci ha spiegato brevemente cosa fare nei casi di rapporto a rischio.

L’esperto ci tiene innanzitutto a sottolineare che prima di effettuare un test di gravidanza bisogna accertarsi del momento in cui si è vissuto il rapporto a rischio. In particolare, bisogna verificare se è avvenuta l‘ovulazione, che del resto non avviene sempre. Qual è dunque la soluzione migliore?

Quella di consultare il proprio medico, che studiando il nostro caso può indicarci la strada migliore e consigliarci il momento in cui effettuare un test di gravidanza. La prima dimostrazione di una gravidanza in corso è il valore delle BetaHGC: quando questo si alza, significa che siamo incinte.