foto_stitichezza_in_gravidanza

Stitichezza in gravidanza: cause e rimedi

Stitichezza in gravidanza

La stitichezza è una difficoltà comune durante la gravidanza. La principale causa è l’aumento del progesterone, che rilassa i muscoli lisci in tutto il corpo, compreso il tratto digestivo. Ciò significa che il cibo passa attraverso l’intestino più lentamente. Le cause della stitichezza? Gli ormoni non sono gli unici responsabili della “lentezza intestinale”. Il problema intestinale può peggiorare, infatti, durante le ultime settimane di gravidanza. Ciò dipende dalla pressione esercitata dell’ utero anche sull’ intestino e sul retto. Inoltre, integratori di ferro, soprattutto a dosi elevate, può inasprire la stitichezza in gravidanza.

Quindi, proprio il nuovo assetto ormonale causa un rilassamento muscolare che rende lenta la digestione, mentre è avvantaggiato l’assorbimento. In poche parole, c’è del tempo in più per le sostanze nutritive di essere assorbite a livello ematico. Questo permette di trasmettere al bambino tutti i nutrienti necessari.

La costipazione è molto comune in gravidanza: coinvolge circa quattro donne su dieci. Nel caso di una stipsi severa, aumenta il rischio di sviluppare le emorroidi in gravidanza, visto lo sforzo nella defecazione. Quali sono i sintomi della stitichezza? Senso di gonfiore addominale, algie pelviche, pesantezza.

Come combattere la stitichezza

Come prevenire la stitichezza? Avere una dieta ricca di fibre (con cereali, pane integrale, frutta e verdura, crusca). Ciò aiuterà la digestione, insieme ad un’altra regola: si dovrebbero anche bere fino a 2 litri di acqua ogni giorno. Fare esercizio fisico, inoltre, può aiutare a prevenire la stipsi.

Cosa si può fare? Nuotare, camminare, ginnastica in piscina. Tutto questo, oltre a migliorare l’ossigenazione offre maggiore peristalsi intestinale. Anche praticare lo yoga e Pilates può tenere a bada la stitichezza.

Cosa si può evitare per la stipsi ostinata? Innanzitutto, le bevande come il tè, caffè e cola, spesso possono rendere la defecazione più difficile. Gli Integratori di ferro contro l’anemia può predisporre alla stitichezza. Chiedere all’ostetrica o al medico di prescrivere una diversa marca di ferro è il primo passo per stare meglio. Anche l’alimentazione ricca di legumi, carne e verdure può aiutare a ridurre l’anemia.

Rimedi stitichezza

Stitichezza rimedi

Che consigli posso cercare per alleviare la stitichezza? Quali i rimedi per la costipazione? Iniziare la giornata con una tazza di acqua calda e una fetta di limone, prima di fare colazione.
Cosa si può mangiare per la stitichezza? Si può iniziare ogni pasto con insalata, ad esempio, o frutta. Nella dieta quotidiana, è importantissimo mangiare qualsiasi tipo di verdura!

Quali terapie complementari si potrebbero provare come rimedi per la stitichezza? Esistono: l’aromaterapia, la digitopressione o agopuntura, i rimedi alle erbe (thé alla malva), l’omeopatia o l’ osteopatia, la riflessologia plantare.

Feci dure

Inoltre, è importantissimi avere tranquillità e rilassatezza (psicologica e fisica) nel momento in cui si va in bagno. La regola è non sforzare mai, onde evitare l’insorgenza di emorroidi. Tenere ben saldi i piedi a terra è un rimedio per la stitichezza e la tranquillità per andare in bagno. Le feci dure sono la caratteristica della stitichezza. Seguire tutti i consigli dati, può aiutare a ridurre il problema.

Fermenti lattici in gravidanza

Cosa sono i fermenti lattici? Non sono altro che delle sostanze estremamente sicure, che possono essere assunte in gravidanza. In commercio, le possiamo trovare in fialette ad esempio. La grandiosità dei fermenti lattici sta nella possibilità di riproporre l’equilibrio nella propria flora batterica intestinale. Infatti, molti studi testimoniano che i probiotici in gravidanza siano basilari per rafforzare il sistema immunitario materno. Anche il microbioma neonatale ed infantile avranno i propri benefici grazie ai fermenti lattici assunti dalla mamma in gravidanza.

Semi di lino stitichezza

Cosa sappiamo dei semi di lino per la stitichezza? I semi di lino sono ricchi di acidi grassi essenziali e fibre, e sono un’altra per ridurre la stitichezza. Ad esempio, si possono immergere dei semi di lino in acqua per tutta la notte e al mattino seguente bere quell’ acqua. Troppi semi di lino possono causare diarrea e, molto raramente, può scatenare reazioni allergiche. Se la costipazione diventa un problema più serio, il medico o l’ostetrica possono indicare un lassativo o qualche piccolo clistere. Proprio il clistere è un rimedio immediato per la stitichezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *