foto_donna_disperata

Stitichezza in gravidanza: rimedi immediati

La stitichezza è uno dei problemi più fastidiosi che la donna possa vivere nel corso della gravidanza, proprio perché la situazione ormonale sembra, non raramente, non essere d’ausilio nei confronti di una regolare attività intestinale. Sappiamo che un corretto stile di vita e sane abitudini alimentari possano aiutare notevolmente l’abbattimento del problema o la riduzione al massimo di tutti i fastidi. Allo stesso tempo, a volte sembra non poter riuscire a gestire i crampi addominali e i tantissimi dolori che si associano alla stitichezza, così che la via d’uscita più veloce sia quella di trovare dei rimedi immediati per poter momentaneamente levare il disturbo, ricordando sempre che per risolvere il problema serva un lungo lavoro sullo stile di vita.

Soluzione di prim’ordine sembra essere quella dei clisteri che, addirittura se riscaldati, possono ancora aiutare la defecazione e renderla più tranquilla rispetto quello che ci si potrebbe aspettare.

Il classico rimedio della nonna riguarda l’olio d’oliva: la mattina, quando si è ancora a digiuno, potrebbe essere d’ausilio bere due cucchiaini di olio (ai quali, per migliorarne il sapore, si potrebbe aggiungere qualche goccia di succo id limone) e allo stesso tempo cospargerne un po’ sulla pancia effettuando dei massaggi in senso orario: sembra essere un rimedio più o meno immediato nel caso di stitichezza.

Può essere utilizzato anche sotto forma di clistere (un cucchiaino di olio e un altro ti acqua tiepida) da inserire a livello rettale.

Possono essere mangiati alimenti tipicamente utilissimi in caso di stitichezza, come kiwi o prugne. Proprio in relazione alle prugne può essere prodotta in casa la cosiddetta “acqua alle prugne”, che è molto semplice da preparare. Basta una ciotolina d’acqua e tre prugne secche, che possono essere messe in ebollizione per circa 5 minuti. L’acqua risultata da questo procedimento potrebbe aiutare tantissimo per le donne in difficoltà da questo punto di vista.

intimo-gravidanza bere tè verde Alimentazione in gravidanza
<
>