test ovulazione

Stick ovulazione: cosa sono e come funzionano

Stick ovulazione

Qual è il mio periodo fertile? Ecco una delle domande che maggiormente si pone una donna che cerca una gravidanza. In realtà, esistono tantissimi test o stick per l’ ovulazione. Lo stick dell’ovulazione corrisponde al dispositivo che analizza le urine della donna in determinati periodi del ciclo ovarico. L’uso di questo stick può consentire alla donna di avere dei rapporti specifici nelle giornate dell’ ovulazione. Invece, una donna non desiderosa di una gravidanza può evitare i rapporti nelle giornate in cui il test risulta positivo.

Test ovulazione

Il test dell’ovulazione serve per individuare le giornate fertili. In questo modo si rilevano, attraverso le urine, i cambiamento ormonali del ciclo di una donna. Nello specifico, l’ovulazione (il rilascio della cellula uovo) deriva dal picco ormonale dell’ LH. L’ormone LH è l’ormone luteinizzante, il cui rilascio è stabilito dalla ghiandola ipofisaria. Nelle urine sono presenti delle tracce di questa sostanza. Anche l’estradiolo, un estrogeno prodotto dall’ ovaio, viene preso in considerazione dallo stick dell’ovulazione. In questo modo è possibile fare in modo di offrire utili informazioni alla donna che utilizza il metodo.

Calcolo dell’ovulazione

Questi test hanno un buon grado di attendibilità (definiti specificità e sensibilità). Il corretto uso degli stick dell’ovulazione può avvenire se si seguono alcuni accorgimenti in particolare. Ad esempio, è basilare seguire le indicazioni circa il periodo in cui è consigliabile eseguire il test dell’ovulazione. Inoltre, appare basilare effettuare il test dell’ovulazione la mattina e mai dopo aver bevuto. Perché? Le prime urine del mattino sono quelle più concentrate. È per questo che la sensibilità dello stick in questo modo può aumentare in modo significativo. Gli stick si trovano sia in farmacia che online. Proprio sul web possono essere acquistate diverse confezioni a modici prezzi.

Testo ovulazione

Stick persona

Gli stick persona sono i test dell’ovulazione più comunemente utilizzati per valutare il proprio periodo fertile. Gli stick persona analizzano le quantità circolanti di LH ed estradiolo. La positività del test indica la presenza di queste sostanze e, contemporaneamente, indica alla donna di essere in fase ovulatoria. Non bisogna aspettate il picco di LH per avere rapporti proprio perché l’ovulazione potrebbe anche essere in fase conclusiva. Questo avviene perché gli ormoni non sono immediatamente escreti nelle urine.

Per questo motivo, a chi è alla ricerca di una gravidanza, si consigliano dei rapporti a giorni alterni nel momento in cui la linea degli estrogeni inizia a sbiadirsi. Ciò si verifica perché il picco degli estrogeni anticipa quello dell’ormone LH.

La valutazione della temperatura basale può dare maggiore certezza per l’individuazione dei giorni fertili.

23 anni di Catanzaro - ORGOGLISAMENTE Ostetrica. E' l' avventura più bella che potessi immaginare di vivere: testimone della vita che nasce. "Ho visto in sala parto la potenza delle cose" il mio motto. Animatrice per bambini, conduttrice di corsi di preparazione al parto, Ost.ca volontaria in Ospedale. Possiedo un master presso l' Università di Firenze, con diverse competenze ecografiche e cliniche. Email: c.polizzese@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *