foto_sorelline_morte_caldo

Sorelline bloccate in auto mentre la mamma dorme in casa: una muore per il caldo, l’altra è grave

La tragedia si è consumata nell’Arkansas, negli Usa

Una è morta di caldo, l’altra versa in condizioni gravissime. Parliamo di due sorelline, di 3 e 1 anno, rimaste bloccate in macchine mentre la mamma dormiva in casa. I fatti risalgono a mercoledì 22 luglio, nell’Arkansas (Stati Uniti D’America). É stata la madre delle bimbe, la 21enne Kaylee Petchenik, a denunciare la scomparsa delle figlie ed allertare i soccorsi, che le hanno poi ritrovate sul retro della vettura parcheggiata nei pressi dell’abitazione.

I fatti

Stando a quanto riportato dal Daily Star, la donna dopo il turno lavorativo di notte aveva deciso di riposare un po’ durante il pomeriggio, certa che le figlie fossero con lei in casa. Invece, al suo risveglio, non ha trovato le bimbe nella loro cameretta e disperata ha iniziato a cercarle, fino a chiamare i soccorsi. Sul posto sono arrivati immediatamente gli uomini della polizia di stato dell’Arkansas, che le hanno ritrovate in stato di incoscienza nel retro della vettura.

Leggi anche: Chiude il figlio nell’auto e gli dà fuoco: bimbo grave, ma è vivo

foto_mamma_bimbe_morte

La primogenita, di tre anni, è stata dichiarata morta dopo essere stata trasportata d’urgenza nell’Ospedale di Booneville. Ora il suo corpo verrà trasferito nell’Arkansas State Crime Laboratory dove verrà svolta l’autopsia volta ad accertare le dinamiche dei fatti. Il sospetto è quello che il decesso possa essere dovuto al caldo e alle temperature eccessive all’interno del veicolo. La sorellina Olivia, di appena un anno, è invece ricoverata in gravi condizioni all’ospedale Little Rock.

Entrambe sono state, apparentemente, vittime del caldo mentre erano all’interno di un’auto parcheggiata fuori dalla casa della madre a Booneville

ha riferito la Polizia, confermando che il giorno dei fatti le temperature si aggiravano all’incirca a 32° C.

foto_casa_bimbe_morte

Leggi anche: Si chiude in auto per sbaglio: bimbo di due anni salvato dai pompieri

É stata aperta un’indagine

Attualmente è in corso un’indagine, guidata dagli agenti della Divisione Investigazioni Penali, per ricostruire con precisione la tragedia. Resta da chiarire, infatti, in che modo le due bimbe sono riuscite ad entrare nell’auto soprattutto a fronte delle dichiarazioni della mamma che ha confermato che, prima di andare a dormire, le due erano entrambe in casa.