foto_gravidanza_sole

Sole in gravidanza: consigli e accorgimenti

Sole in gravidanza

Prendere il sole durante i nove mesi di dolce attesa non è del tutto sconsigliato dagli esperti, ma bisogna seguire alcune semplice regole. Queste sono importanti per preservare la pancia dal primo mese di gravidanza in poi e per evitare ulteriori disturbi al fisico già in fase di cambiamento per la preparazione al lieto evento.

Come prendere il sole?

Le precauzioni nei primi mesi di gravidanza, così come negli ultimi, sono le stesse a partire dal tempo di esposizione delle donne al sole. Da evitare l’orario dalle 12 alle 16, quando fa molto caldo, per impedire al corpo di surriscaldarsi, facendo aumentare la temperatura in gravidanza. Inoltre troppo sole può portare alla disidratazione, per questo è bene prendere la tintarella gradualmente, verificando le reazioni dell’organismo volta per volta.

Un altro problema che scaturisce dal binomio sole e gravidanza è il cloasma gravidico, ovvero l’apparizione di macchie scure sul viso durante la gestazione. I raggi solari accelerano questa comparsa, che è causata principalmente dagli estrogeni. In questo caso si può rimediare acquistando delle creme solari in gravidanza specifiche per il volto, più delicate con alti fattori protettivi.

sole in gravidanza

Sia nuotare in piscina in gravidanza che fare dei bagni al mare sono attività che la futura mamma può svolgere tranquillamente. In particolare fa bene il movimento nell’acqua, soprattutto delle gambe al mare, in quanto il corpo diventa più leggero. Spesso è consigliato prendere il sole in movimento piuttosto che stando ferme su un lettino, per attivare la circolazione, in particolar modo nei periodi estivi quando gli arti inferiori tendono a gonfiarsi.

Rimedi per il sole in gravidanza

Per proteggere la pancia in gravidanza ci sono altri piccoli accorgimenti come indossare un pareo in spiaggia o abiti di cotone e larghi quando fa molto caldo. Anche un cappello e gli occhiali da sole servono anche per evitare lo spuntare di un’eritema in gravidanza fastidioso e che richiede l’intervento di soluzioni farmacologiche, che non sempre sono ottimali per le gestanti.

Le mamme, poi, devono sempre ricordare, di prendersi cura dei loro nei in gravidanza e anche in questo caso sono importanti delle creme da usare in gravidanza. Il ginecologo può consigliare quali sono quelle più adatte per proteggere il pancione in gravidanza.

Laureata in Scienze della comunicazione lavoro da anni nella realizzazione di contenuti per il web per condividere esperienze e conoscenze. Scrivere per Passione mamma è un modo per trovare le soluzioni alle mie domande da genitore e per aiutare altre donne ad affrontare la maternità senza stress, ansie e timori, ma con gioia e serenità. Email: i.aurino@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *