foto_soldi

Social card disoccupati: requisiti e domanda

Social card disoccupati

Ci sono molti aiuti economici per disoccupati che lo Stato dà alle persone che hanno perso il lavoro per aiutarle a sostenere le spese quotidiane. Ogni sussidio varia in base a dei criteri. Alcuni vanno in base all’Isee, altri in base alla composizione del nucleo familiare. Uno dei sussidi più utili è la social card per disoccupati. Ma in cosa consiste questa carta?

Social card

La Social Card è un bonus per disoccupati previsto dalla legge di stabilità 2016. Il limite massimo di erogazione è di 404€ al mese. Inizialmente la carta era richiedibile solamente per i residenti in 12 città italiane ma dal settembre 2016 è richiedibile in tutti i comuni. La domanda va fatta presso gli uffici postali. Una volta effettuata la richiesta dovrà essere il Comune a verificare la sussistenza dei requisiti.

Carta acquisti

Questa card consiste in un accredito per 12 mesi. L’importo varia a seconda del numero di componenti del nucleo familiare. Se il nucleo è composto da 2 persone l’importo è di 231€ al mese, se da 3 membri è di 281€, se da 4 membri è di 331€ e da 5 o più da 404€. Il nucleo familiare deve essere composto da almeno un figlio minorenne e le persone in età lavorativa devono essere prive di un impiego. Bisogna avere un Isee minore a 3.000€.

social card disoccupati

Bonus disoccupati

Social card requisiti: uno dei componenti del nucleo familiare deve aver perso il lavoro negli ultimi 3 anni: deve essere stato licenziato se lavoratore dipendente, aver smesso un’attività da lavoratore economico o aver lavorato almeno 180 giorni come lavoratore a tempo determinato negli ultimi tre anni. Il patrimonio mobiliare deve essere inferiore a 8.000€ e non si devono possedere veicoli immatricolati nell’ultimo anno.

Carta acquisti poste

La social card inps può essere richiesta dai cittadini italiani di nascita, europei di nascita residenti in Italia e extracomunitari di nascita ma con regolare permesso di soggiorno.
La carta acquisti non arriva subito ma c’è una graduatoria che determina l’accettazione o meno della domanda. Ma quali sono i criteri della graduatoria?

Disoccupati

Hanno precedenza le famiglie dove c’è solamente un genitore, così come le famiglie con più minori. I nuclei familiari con molti componenti o con bambini disabili hanno precedenza. Più i minori in famiglia sono piccoli più si è avvantaggiati e si sale in graduatoria. A parità di condizioni hanno la precedenza le famiglie con problemi di abitazione o quelle con 2 o 3 bambini + un altro in arrivo.

social card

Sussidio di disoccupazione

Tra gli aiuti per disoccupati c’è la Naspi che corrisponde all’Indennità di disoccupazione. Quali sono i requisiti per richiedere la disoccupazione? Per richiedere questo sussidio servono almeno 13 settimane di contributi nei 4 anni precedenti alla domanda. Occorrono inoltre 30 giornate effettive di lavoro negli ultimi 12 mesi. La perdita del lavoro non deve essere stata volontaria. La domanda deve essere presentata entro e non oltre i 68 giorni dal termine del rapporto di lavoro.

Sussidio

La Naspi viene erogata mensilmente dall’Inps e consiste in un massimo di 1.300€ al mese per massimo 18 mesi. Quando terminerà la Naspi, in caso ancora non si abbia un lavoro, scatterà l’Asdi, ovvero il nuovo assegno di disoccupazione. L’Asdi dura 6 mesi e prevede un’erogazione pari al 75% dell’ultimo assegno Naspi.

carta acquisti

Agevolazioni per disoccupati

Un altro sussidio per disoccupati richiedibile fino al 31 dicembre 2017 può essere richiesto anche il Dis-Coll. Possono richiederlo i non pensionati e non possessori di partita Iva. I richiedenti devono essere iscritti alla gestione separata Inps. Bisogna aver maturato 3 mesi di contributi nell’anno precedente a quello per cui si richiede il sussidio. L’indennità ha durata di massimo 6 mesi. Bisogna aver perso involontariamente il lavoro. L’importo va calcolato in base all’Isee e non può essere superiore a 1.300€ al mese.

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *