foto_bimbo_ritrovato

Si perde nella foresta in mezzo agli orsi: bimbo di 3 anni ritrovato dopo due giorni

Sfiorata la tragedia

È rimasto da solo, per due giorni, nella foresta in mezzo agli orsi e ai lupi. Fortunatamente, il bimbo – di soli tre anni – è stato ritrovato vivo e sta bene. Il piccolo Kolya Barkhatov è riuscito a sopravvivere da solo ed in condizioni disumane, dopo essersi perso.

La storia

Siamo a Bolsherechensky, nell’Omsk Oblast, in Russia. Il piccolo si era recato insieme alla famiglia nella foresta a raccogliere bacche, poi stanco aveva chiesto ai genitori di poter tornare in macchina. L’uomo ha acconsentito, a condizione che il figlio aspettasse nella vettura fino al loro ritorno.

Leggi anche: Donna ubriaca dimentica la figlia nel parco: ritrovato il giorno dopo il passeggino capovolto

foto_bimbo_bosco

Il bambino però non ha dato ascolto al padre, e si è avventurato da solo tra gli alberi, che poi lo hanno letteralmente risucchiato: il piccolo è così rimasto inghiottito dalla foresta. Quando, dopo quindici minuti, i genitori sono tornati alla macchina, hanno visto che Kolya non c’era più. È iniziata allora la ricerca disperata, durata tre ore, al termine della quale la mamma ed il papà hanno avvertito le forze dell’ordine.

Il salvataggio

Come riferisce ilmessaggero.it, sono intervenuti ben cinquecento uomini, tra volontari e forze dell’ordine, per cercare il piccolo. Alla fine, dopo aver messo a tappeto l’area dove si era perso (avvalendosi anche dell’uso di droni, cavalli ed elicotteri), il pianto e le urla disperate del bimbo hanno destato l’attenzione della squadra, che lo ha ritrovato sotto shock.

Leggi anche: Italia, dati drammatici: scompare un bimbo a settimana

foto_bimbo_ritrovato

Ora il piccolo è ricoverato in ospedale per ipotermia e disidratazione. Non è in pericolo di vita, e le sue condizioni sono in netto miglioramento. Fortunatamente si è trattata solo di una brutta disavventura, che però sarebbe potuta costare caro. E mentre sui social si parla di un vero e proprio miracolo, i genitori sono finiti nel bersaglio della Rete: l’accusa è quella di aver lasciato solo un bambino troppo piccolo.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *