foto_sesso_coppia

Se concepisci un figlio in albergo, il costo viene rimborsato: l’iniziativa in Umbria

Per far fronte al basso tasso di natalità presente nel loro paese, alcuni albergatori di Assisi hanno ideato una bizzarra e alquanto curiosa iniziativa. Gli operatori del settore hanno infatti presentato un progetto al Tavolo Assist Turismo – neonata giunta turistica del comune umbro – il quale stabilirà l’effettiva attuazione o meno della proposta.

L’iniziativa consiste nella creazione di Fertility Room (stanze della fertilità) il costo delle quali, se si concepisce un bambino durante il soggiorno presso la struttura aderente, viene automaticamente rimborsato, purché si dimostri con un certificato di nascita di avere concepito il bambino in uno degli alberghi convenzionati. Per ottenere il rimborso è previsto un arco temporale di almeno dieci giorni prima e dopo i nove mesi dal soggiorno.

Gli operatori turistici ideatori dell’iniziativa spiegano che “Fertility Room nasce nella piena consapevolezza che far nascere un figlio è un gesto d’amore profondo che andrebbe sempre più incoraggiato nonostante le mille difficoltà che la vita riserva“, come riporta Vanity Fair.

La curiosa offerta inizia in questi giorni e continuerà fino a Marzo 2017; per trovare l’elenco di tutte le strutture che aderiscono all’iniziativa è possibile consultare il sito web www.fertilityroom.it.

Siete alla ricerca della meta ideale per le prossime vacanze? Provate a dare un’occhiata ad Assisi, dove concepire un bambino potrebbe essere ancora più stimolante.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *