foto_sesso_bebè

Sarà maschio o femmina? 5 test naturali per scoprirlo

Fin dall’antichità il pancione della donna ha suscitato molto interesse, favorendo l’elaborazione di tecniche bizzarre, spesso divertenti o strampalate per scoprire il sesso del bebè. Dall’osservazione della pancia: alta in caso di maschietto, tonda per la bambina, oggi siamo arrivati ad avere la certezza di conoscere, fin dal quarto mese di gravidanza, il sesso del nostro bimbo grazie all’ecografia morfologica ed al test del DNA.

In attesa della risposta di queste analisi scientifiche, possiamo divertirci con i 5 test che vi proponiamo di seguito:

1) Se pensate che nella vostra pancia ci sia una bimba, per averne la conferma, aggiungete + 3 al vostro anno di nascita fino all’anno di nascita del bebè. Ad esempio se siete nate nel 1980, nell’anno in corso, il 2016, nascerà una femminuccia. Se pensate sia maschio, aggiungete + 2 all’anno di nascita del papà.Questo gioco parte dal concetto che l’uomo generi il figlio maschio ogni 2 anni e la donna la femmina ogni triennio.

2) Troppi calcoli? Allora vi suggeriamo il test della temperatura dei piedi della gestante. Se sono spesso freddi iniziate a pensare ad un fiocco azzurro, altrimenti se sono spesso caldi nascerà una bimba.

3) Non siete ancora convinti? Bene allora eccovi un test osè: cercate di ricordare chi di voi due ha preso l’iniziativa a letto, nel giorno del concepimento. Se è stato lui, sicuramente nascerà una femminuccia, se siete state voi, iniziate a scegliere un nome maschile.

4) Il test dei battiti cardiaci fetali. Inizialmente, visto l’elevata percentuale di successo, aveva quasi convinto il mondo medico, poi l’assenza di valenza scientifica lo ha relegato nell’ambito del folklore popolare. Se la frequenza dei battiti è al di sotto dei 140 al minuto, avete concepito un maschietto.

5) Infine il test del conto delle R. Si contano le R presenti nei mesi a partire dal primo del mancato ciclo mestruale fino a quello della data presunta del parto. Se il totale delle R è pari nascerà una bambina.

Tra tutti questi giochi proposti avete scelto quello che fa per voi? Sempre nell’ottica ludica non dimenticate di farci sapere i risultati!

Mi occupo di genitorialità, prevalentemente, dall'accompagnamento alla nascita fino alla prima infanzia, in qualità di Counselor Professionista, Insegnante di massaggio Infantile e Prenatal Tutor , crescendo, insieme a tante mamme, grazie al prezioso sostegno dei miei bambini Email: t.runco@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *