foto Santa Sofia copertina

Santa Sofia: la storia, l’onomastico e il significato del nome

Santa Sofia: il culto e il nome

Il nome Sofia è diventato, in questi anni, il preferito dei genitori italiani. Ma non tutti sanno la storia della Santa che porta questo nome e che viene festeggiata il 30 settembre. Alcuni pensano che la storia di Sofia sia solo un’allegoria, grazie alla combinazione del suo nome con quello delle tre figlie, ma i racconti che testimoniano la sua vita sono così tanti e così antichi che non si può davvero dubitare della sua esperienza. Ecco l’onomastico e il significato del nome Sofia, ma soprattutto, la storia della Santa martire di Roma.

La storia di Santa Sofia, martire di Roma

Secondo il manoscritto “La Passio”, risalente al IV o al V secolo dopo Cristo, Sofia era una nobildonna di provenienza milanese, ma la cui vita si svolgeva a Roma. Sofia era la moglie del senatore Filandro e aveva tre figlie, Fede (Pistis), Speranza (Elpis) e Carità (Agape). Il significato del nome Sofia (Sapienza) unito ai nomi delle sue tre figlie, ha fatto credere molti che la sua figura fosse solo un’allegoria delle Virtù teologali. Dopo la perdita del marito, Sofia si prodigò per i poveri distribuendo i propri averi e predicando alle donne romane di vivere castamente nel matrimonio. Questo fece sì che su di lei si concentrasse l’attenzione di Antioco, prefetto romano, che la denunciò all’imperatore Adriano. Per costringerla ad abiurare la torturarono ma, non avendo sortito alcun effetto, arrivarono ad uccidere davanti a lei le tre figlie. Sofia, allora, seppellì i corpi delle figlie lungo la Via Aurelia, dove morì anch’essa subito dopo.

foto Santa Sofia storia

Leggi anche: Santa Giulia: la storia, l’onomastico e il significato del nome

Santa Sofia: il patronato della sapienza

Dal significato del nome Sofia, Sapienza appunto, è stato intitolato alla Santa il patronato dell’intelletto. Santa Sofia, nell’iconografia è sempre rappresentata con le sue tre figlie, a volte vestite a lutto e con delle pose che ricordano i caratteri delle figure. Santa Sofia è dipinta come una madre a protezione delle sue figlie e con una corona regale ad incorniciarle il capo. A lei sono state intitolate numerose chiese sia in Italia che in tutto il mondo. Si narra che le sue reliquie siano state trovate proprio sulla Via Aurelia, e spostate, poi, a Brescia, dove ancora oggi si festeggia la santa.

foto Santa Sofia culto

Leggi anche: Santa Chiara: la storia, il significato del nome e l’onomastico

Sofia: onomastico e significato del nome

Santa Sofia, secondo il culto Cattolico, è festeggiata separatamente dalle figlie. Il suo onomastico, infatti, sarebbe il 30 settembre, mentre quello delle figlie il primo agosto. Nella tradizione ortodossa, invece, madre e figlie sono festeggiate insieme. Come abbiamo già visto, il nome Sofia, di origine greca, significa Sapienza e intelletto, ed è associato ad un carattere tranquillo e sognatore, e ubbidiente. Elegante, leggero, ma allo stesso tempo imponente, Sofia è divenuto un nome molto caro agli italiani, tanto da meritarsi uno dei primi posti in classifica.

foto nome lucia

Leggi anche: Santa Maria: la storia, significato del nome e onomastico

Santa Sofia di Sicilia

Santa Sofia donna romana non è l’unica Santa con questo nome. Si ricorda, infatti, Santa Sofia di Sicilia, giovane vergine martire. Sofia è la figlia del principe Costante, spietato con i servi e con la propria moglie. La nascita di Sofia avviene come un miracolo dopo la conversione della madre al Cristianesimo e la fanciulla già a 5 anni si dimostra ricca di intelligenza. Rimasta orfana di madre molto piccola, Sofia viene affidata ad una nutrice, anch’essa Cristiana. Proprio quando suo padre inasprì la lotta contro i Cristiani, essa si fece battezzare, e, messa in carcere fu confortata e liberata da un angelo. Fuggita dalle prigioni, la fanciulla vagò per il territorio predicando e compiendo miracoli. Giunta fino ad Erbesso, la folla che la seguiva divenne difficile da ignorare, così il prefetto Marziale la fece catturare. Catturandola, lei pregò che i soldati potessero ristorarsi con l’acqua, e una ciocca dei suoi capelli si trasformò in fonte. Trascinata al castello, suo padre provò a convincerla ad abiurare, ma non riuscendoci, le tagliò la testa. I servi, Cristiani, la seppellirono in un territorio sicuro, sul quale molti anni dopo anche suo padre chiese il Battesimo.

foto Santa Sofia Sicilia

Leggi anche: Santa Lucia: l’origine del nome e la storia del personaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *