foto_airbag_incidente_auto

Roma, auto sbanda ed esplodono airbag: gravi i due bimbi a bordo

Grave incidente stradale in provincia di Roma

Grave incidente stradale ieri pomeriggio ad Artena, in provincia di Roma. Un auto, con a bordo due bambini, ha infatti sbandato finendo contro un muro. Secondo la prima ricostruzione dei fatti, il sinistro sarebbe stato causato dall’esplosione improvvisa degli airbag. Alla guida della vettura c’era la mamma dei due bambini che ora sono ricoverati in condizioni serie in ospedale.

I fatti

L’incidente è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 19 maggio. A pagarne le conseguenze più gravi sono stati i figli della donna alla guida, un bambino di quattro anni ed una femmina di sette anni. Stando a quanto riportato da fanpage.it, la mamma – una quarantenne di Artena – stava transitando regolarmente in strada a bordo dell’auto, una Renault Scenin bianca, prima di andare a finire contro un muro.

foto_airbag

Leggi anche: Seggiolino si stacca da auto durante incidente: gravissimo un bimbo di 5 anni

Ad avvertire i soccorsi è stata la stessa donna: il bimbo è stato immediatamente trasferito in ospedale a bordo di un’ambulanza, mentre la bambina è stata trasferita in elisoccorso. Il piccolo, al momento, si trova nella struttura ospedaliera di Velletri; la femminuccia invece è stata ricoverata al Gemelli di Roma.

La ricostruzione dei fatti

Ora, i carabinieri del Comando stazione di Artena stanno cercando di ricostruire quanto accaduto. Una prima ipotesi, la più accreditata, sarebbe quella dell’esplosione improvvisa degli airbag, che avrebbe sorpreso la madre e provocato il sinistro. Come testimoniato dalla donna, inoltre, entrambi i figli erano seduti nel sedile posteriore della vettura, indossando la cintura di sicurezza.

foto_airbag

A febbraio un altro incidente “per colpa” dell’airbag

Già a febbraio, si era verificato un altro grave incidente dovuto all’esplosione degli airbag. A Pisa un neonato di due mesi ha perso la vita in seguito ad un tamponamento che ha provocato l’attivazione dell’airbag. Il piccolo non è sopravvissuto alle gravissime ferite riportate, morendo due ore dopo in ospedale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *