Rapire un bambino al parco giochi è facile: un VIDEO lo dimostra

Rapire un bambino al parcogiochi non è difficile

Essere dei buoni genitori a volte non basta per essere tranquilli. Tutti oggi giorno sono sommersi dal lavoro e dagli impegni, ma a chi è un genitore è richiesto un livello di attenzione molto più alto. Il dibattito genitoriale sull’utilizzo del cellulare non coinvolge solo i bambini. Molti genitori infatti devono combattere tra l’uso eccessivo del telefonino e la custodia dei propri figli. A volte può succedere che distraendosi un attimo accada quello che nessuno vorrebbe mai accadesse al proprio bambino. Molti genitori hanno ammesso che i loro telefoni cellulari tendono a distrarli dalle loro famiglie, mentre altri sono fermamente convinti che i dispositivi mobili non siano necessariamente dannosi, se usati moderatamente.

Una mamma, convinta che il marito si distragga fin troppo spesso col cellulare, si è rivolta a un famoso Youtuber. Questi doveva simulare il rapimento del figlio della coppia, approfittando della distrazione del padre col telefonino. In modo da dimostrare ciò che ha sempre sostenuto, ovvero che il cellulare è un potente mezzo di distrazione.

Lo Youtuber ha realizzato quindi un video documentario per dimostrare la tesi della mamma. Questo video, intitolato “Rapire un bambino di fronte al padre (esperimento sociale)”, è stato realizzato nel maggio del 2017 ed è diventato in pochi mesi virale.

rapire un bambino al parcogiochi

Video esperimento sociale

Nel video, lo Youtuber spiega che sta facendo il suo “esperimento” per aiutare una mamma a sbugiardare il marito, che sostiene non sia vero che utilizza troppo il cellulare. “Emily è preoccupata per il fatto che suo marito non stia prestando attenzione a suo figlio al parco perché scrive sempre sul suo telefono, fa telefonate e fa il lavoro con il suo cellulare”, ha spiegato.

Per questo, lo Youtuber ha deciso di pedinarlo e dimostrare quanto sia facile rapire un bambino. “Ho visto il padre mandare messaggi, ho avvicinato il bambino e l’ho rapito offrendogli delle caramelle”.

Alla fine il “trucco” sembra aver funzionato. L’uomo ha cercato per un po’ il figlio, sconvolto, poi lo Youtuber è sbucato fuori e gli ha spiegato cosa è accaduto. Il papà è apparso scosso ma evidentemente sollevato dall’avere riavuto suo figlio mentre lo stringe forte.

L’invito è quello ad essere presenti e consapevoli non trascurando i probabili pericoli. L’importante è cogliere ciò che questa mamma ha voluto dimostrare, ponendo maggiore attenzione e non dando nulla per scontato. Per godersi il tempo libero con i propri figli è necessaria un pò di tranquillità. Quando possibile sarebbe meglio separare il lavoro e il tepo libero per potersi concentrare senza fatica su di loro.