foto_bagnetto

Come fare il primo shampoo al neonato

Shampoo al neonato

Al vostro bimbo è già caduto il cordone ombelicale e ancora non avete fatto il primo shampoo? O magari ancora non è nato, ma tra le mille preoccupazioni c’è anche questa. Fare lo shampoo al neonato non è difficile, ma ci sono alcuni dettagli ai quali bisogna fare attenzione!

Prima di tutto bisogna adattare prodotti e modalità alla capigliatura del piccolo. Ci sono neonati che nascono con delle folte chiome, altri calvi, oppure solo con una leggera peluria. La capigliatura è in ogni caso destinata a cambiare! La maggior parte dei capelli con i quali il bimbo nasce cadranno e dal sesto mese ricresceranno. Arriveranno poi ad assumere il colore definitivo solo nel corso dei primi anni di vita.
In ogni caso fare lo shampoo è molto importante, sin dai primi mesi.

Come fare lo shampoo al neonato

Durante i primi mesi di vita del piccolo non è necessario utilizzare shampoo. È sufficiente effettuare un lavaggio solo con acqua tiepida utilizzando le nostre mani. Volendo si può usare una spugna molto delicata o una panno di cotone molto leggero, senza sfregare troppo. La spugna può essere molto utile per risciacquare i capelli nel caso in cui si decida di usare un detergente o per accarezzare più delicatamente una testa con crosta lattea. In questo caso bisogna fare maggiore attenzione a non sfregare la pelle della testa.

La spugna deve essere molto morbida. Possiamo comprarne una marina naturale, ad esempio. Dopo averla usata dobbiamo farla asciugare bene e poi far attenzione che venga utilizzata solo per il piccolo. È preferibile lavare i capelli durante il bagnetto, quando il piccolo è rilassato.

Con i bambino immerso nella vaschetta, con l’acqua appena sotto le spalle, metteremo una mano dietro il suo collo per sorreggerlo, mentre con l’altra potremo lavare il capo. Per permettere a nostro figlio di prendere confidenza con questa nuova sensazione dobbiamo far scendere poca acqua sulla testa e poi massaggiarla, senza insistere troppo.

L’aspetto più importante dello shampoo ad un neonato è fare attenzione alle fontanelle, evitando di soffermarsi troppo con l’acqua in quei punti.

Per asciugare il piccolo possiamo usare un asciugamano o un telo morbido in lino, microfibra o cotone. Dobbiamo tamponare capelli e testa delicatamente. Se ha molti capelli, per favorire l’asciugatura, possiamo pettinarli con una spazzola a setole morbide. È preferibile non usare il phon che può spaventarlo e bruciarlo.

Quali prodotti usare per lo shampoo al neonato

Se non riusciamo a fare a meno di un detergente, dobbiamo sceglierne uno con ph neutro e a base di ingredienti naturali. Nella maggior parte dei casi, i prodotti di igiene per i primi mesi di vita sono bagnoschiuma e shampoo insieme. Talvolta tuttavia anche prodotti molto delicati possono seccare la pelle del piccolo, in questi casi è preferibile prendere un detergente oleato.

Oppure possiamo versare nell’acqua del bagnetto due o tre gocce di olio di germogli di grano.

Dobbiamo porre la massima attenzione alle sostanze contenute nei prodotti per il bagno dei neonati. Molti prodotti hanno sostanze provenienti dalla formaldeide, profumi o emulsionanti aggressivi.

Con queste attenzioni i capelli dei neonati possono essere lavati anche tutti i giorni, tuttavia fare lo shampoo un paio di volte la settimana è sicuramente sufficiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *