foto_gravidanza_seno

Prima di iniziare ad allattare: 10 cose da sapere

Se l’esperienza di diventare mamma è per voi un’esperienza nuova, anche l’allattamento lo sarà: vi troverete a dover vivere un momento misterioso, pieno di emozioni e così intimo con il vostro bambino che sarà davvero unico ed indimenticabile. L’intimità ed il contatto saranno gli elementi essenziali dell’allattamento. Ma quali sono le cose da sapere prima di iniziare ad allattare?

Le neo mamme che si trovano ad affrontare questa prima esperienza riguardo l’allattamento, sono curiose di vivere questo momento così intenso e carico di emozioni ma allo stesso tempo, l’inevitabile inesperienza può generare dubbi e perplessità che abbiamo tentato di sciogliere elencando 10 cose da sapere prima di iniziare ad allattare. Vediamo di capirne di più :

  1. lo sapevi che non è il latte a fuoriuscire per primo dai seni dopo il parto? Si chiama colostro la sostanza che alimenterà il bambino nei suoi primissimi istanti di vita. E’ di colore giallo ed è altamente nutritiva;
  2. la posizione in cui allattate influisce notevolmente sulla soddisfazione del bambino. La posizione ideale consiste nel tenere il neonato nell’incavo del braccio in modo che la testa sia ben sostenuta e più alta rispetto al corpo. Se lo si tiene in posizione sdraiata, l’aria che succhia insieme al latte non può salire alla superficie dello stomaco per poi uscire facilmente con il ruttino;
  3. il controllo del flusso del latte permette al neonato di alimentarsi nella maniera adeguata. Un flusso troppo abbondante, come un flusso troppo lento potrebbero rendere nervoso il piccolo durante la poppata. Inoltre è incluso anche il rischio di favorire delle coliche molto fastidiose per il bambino;
  4. preparare il seno all’allattamento è essenziale. Il seno, subisce un drastico cambiamento nel periodo della gravidanza: è necessario avere premura di esso sin dal principio. Durante l’allattamento è fondamentale soprattutto avere un occhio di riguardo per i capezzoli che sono molto sensibili e che richiedono un’attenzione speciale essendo il veicolo in grado di alimentare il neonato. Se si trascura la loro cura gli effetti potrebbero essere anche molto seri;
  5. le dimensioni dei seni non influiscono sulla quantità di latte a disposizione. Spesso vedere donne con seni abbondanti che allattano può indurvi a pensare di non essere all’altezza della situazione date le piccole dimensioni del vostro seno. In realtà la grandezza del seno non è importante ai fini di una alimentazione più soddisfacente per il vostro bambino. Il latte, è prodotto da ghiandole situate nel tessuto profondo della mammella, non in quello adiposo superficiale;
  6. allattare richiede molta pazienza soprattutto all’inizio. E’ un momento bellissimo di intimità con il vostro bambino quello dell’allattamento che richiede specie nei primi giorni un atteggiamento di calma e tranquillità piuttosto che di arrendevolezza. Infatti aiutare il bambino ad attaccarsi al seno potrebbe in alcuni casi portarvi all’esasperazione, (vedi anche:Problemi di allattamento al seno: 5 consigli per evitarli) ma una volta capito il meccanismo niente più sarà in grado di intralciare questo momento così unico;
  7. non abbiate mai la preoccupazione di dover allattare fuori da casa. A volte per necessità non sarà possibile allattare il piccolino tra le mura domestiche e questo per molte mamme potrebbe diventare un problema, specie per le più pudiche, in realtà, non c’è alcun motivo per cui farlo in un luogo pubblico possa farvi sentire a disagio perchè si tratta di un gesto talmente naturale e tenero che non dovete preoccuparvi dello stupore altrui;
  8. la conformità dei capezzoli potrebbe rendere difficoltoso l’allattamento. Se i capezzoli sono retratti o detti anche “ciechi”, allattare potrebbe essere più complicato perché il bambino non è aiutato nell’atto del succhiare. Tuttavia non è utile desistere piuttosto occorre pensare al modo ideale di risolvere l’eventuale difficoltà vagliando alcuni metodi ritenuti efficaci per ovviare il problema in questione;
  9. non sempre la quantità del latte nei seni è la stessa. A volte il latte potrebbe scarseggiare, altre volte essere in eccesso, essenziale è mantenere una buona secrezione. Questo è possibile adottando uno stile di vita adeguato al momento delicato dell’allattamento;
  10. il bambino ha fame anche di notte! Le poppate notturne, vi distoglieranno senz’altro da un sonno ristoratore ma saranno essenziali per il neonato che non è in grado di saziarsi con la poppata serale e per questo vi sveglierà nel cuore della notte per la richiesta di essere alimentato. Questi momenti, per quanto difficoltosi possano essere per voi, in realtà regalano dei benefici ad entrambi per cui valgono la pena di essere vissuti.
foto seno crema foto allattamento al seno foto bimbo seno seno post allattamento
<
>