foto_baby_blues

Post parto: i 9 fastidi del puerperio

Si definisce puerperio quel periodo che inizia subito dopo il parto e che dura per 40 giorni. È sicuramente un momento magico per la neo mamma, ma allo stesso tempo le arreca anche dei disturbi particolari e questo perché l’organismo deve tornare alla normalità subendo cambiamenti fisici e psichici. In questo articolo vogliamo elencarvi 9 imbarazzanti e seccanti fastidi durante il puerperio.

  1. L’incontinenza: è la fuoriuscita involontaria di pipì che può avvenire anche per un banale colpo di tosse e può esser contrastata attraverso l’elettro stimolazione. Si tratta di una tecnica basata sulla riabilitazione muscolare indotta da uno strumento esterno il quale emette una corrente elettrica che viene a sua volta veicolata nella parte desiderata tramite degli elettrodi al fine di procurare una contrazione giusta della zona interessata.
  2. Le lochiazioni: sono delle perdite maleodoranti che scompaiono definitivamente entro le 6 settimane dal parto.
  3. Ipersudorazione: a volte mette a disagio la neo mamma, ma questo avviene per lo sbalzo ormonale in atto e la sensazione di calore è molto più forte se si allatta.
  4. Rilassamento addominale: è riscontrato in molte donne che ovviamente subito dopo il parto vedono il proprio ventre privo di tonicità e contemporaneamente ancora gonfio, per questo è bene iniziare sin da subito una leggera attività fisica.
  5. Sbalzo psichico: l’umore è soggetto ad un notevole cambiamento ormonale che in alcune donne sfocia nella cosidetta baby blues, ossia un forte senso di malinconia che però svanisce dopo circa 2 settimane dal parto.
  6. Caduta dei capelli: questo fastidio imbarazza le neo madri che ne sono coinvolte, infatti alcune durante il puerperio o per tutto l’allattamento perdono la folta chioma; non bisogna preoccuparsi troppo perché nel giro di poco tutto tornerà come prima.
  7. L’attività sessuale: è anche seccante dover rinunciare al sesso, sotto consiglio medico per questo periodo, perciò sono banditi generalmente i rapporti completi con il proprio partner perché dopo un parto naturale se i muscoli genitali si sono lacerati hanno bisogno di suturarsi e di far cicatrizzare completamente le eventuali ferite.
  8. I morsi uterini: sono dolori che colpiscono la zona sovrapubica e si manifestano durante le poppate al seno del bebè, perché la suzione stimola l’ossitocina ossia un’ormone che aumenta le contrazioni uterine.
  9. L’insonnia: purtroppo il restare perennemente sveglie la notte durante il puerperio è comune ad alcune madri, che da un lato hanno paura di addormentarsi e quindi di non sentire il neonato, dall’altro non riescono proprio a chiuder occhio pur essendo molto stanche.
depressione-post-partum foto depressione post parto perdite foto perdita capelli
<
>