foto_vaccini

Piano Vaccini: il nuovo piano di prevenzione del Governo è in vigore

Il Piano Vaccini 2017-2019 è ufficialmente in vigore. Dopo proposte e dibattiti che hanno allungato l’iter, il Governo ha effettuato la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale. La novità più grande riguarda la gratuità dei vaccini per tutti, senza alcun ticket. Ma ci sono tante altre introduzioni importanti in questo progetto portato avanti dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin.

“La pubblicazione del Piano rappresenta nei fatti l’affermazione della politica di prevenzione nel nostro Paese. Ora la prossima sfida sarà l’applicazione uniforme in tutte le regioni italiane su cui vigileremo, anche perché visto l’andamento delle coperture vaccinali che negli ultimi anni hanno registrato un pericolosissimo calo è necessaria una grande battaglia culturale e di sanità pubblica per sconfiggere alcuni tabù anti scientifici che ci sono sui vaccini” ha fatto sapere all’Ansa il Ministro.

I nuovi vaccini gratis introdotti sono i seguenti: Anti Pneumococco, Zoster, Anti Meningococco b, Rotavirus, Varicella, Anti Papillomavirus.

Di seguito tutte le novità più importanti che riguardano bambini e adolscenti:

– Vaccini gratis per i bambini di un anno. Quelli contro il Meningococco b e il rotavirus. Il primo si effettua dopo i tre mesi di vita, il secondo dopo solo sei settimane dalla nascita del piccolo.

– Vaccini gratis per i bambini di due anni. Varicella, morbillo, rosolia e parotite. Al momento il primo è disponibile senza alcun costo in solo otto regioni ma l’obiettivo è quello di estendere la gratuità.

– Vaccino Anti Paillomavirus gratis per gli adolescenti maschi. Fino a ieri disponibile solo per le ragazze ma è importante anche per i futuri uomini. Il tutto nasce dall’obiettivo di debellare la diffusione di questo virus che può portare al tumore nelle parti intime e anche alla bocca.

Questi vaccini si aggiungono a quelli già disponibili su tutto il territorio nazionale. Ovvero: l’esavalente (anti difterite, tetano, pertosse, polio, epatite b ed haemophilus influenzae), il trivalente (Morbillo, Parotite e Rosolia) e il Meningococco C.