foto_corpo mamma_dopo parto

Perché il corpo di una donna diventa migliore dopo il parto: 5 motivi

Cambiamenti successivi al parto

Se quando eravamo in gravidanza pensavamo che il parto avrebbe rappresentato il momento più difficile, ci sbagliavamo! Il periodo successivo al parto è molto delicato per noi donne. I cambiamenti sono evidenti sia dal punto di vista emotivo che fisico. Tuttavia, se ci relazioneremo a queste variazioni in modo costruttivo, potremmo cogliere anche diversi miglioramenti nel nostro corpo.

Il puerperio è un periodo impegnativo per noi donne. Ai fastidi o dolori fisici legati al parto si uniscono i cambiamenti ormonali. Soprattutto se si tratta della nostra prima gravidanza, è normale avvertire delle incertezze nella relazione con il nostro piccolo e persino con il nostro compagno. Ci sentiamo diverse, sia fisicamente che psicologicamente.

Relazionarsi ai cambiamenti

La maggior parte di noi, a me per prima è successo, fatica a relazionarsi con i cambiamenti fisici del proprio corpo dopo il parto. Mentre durante la gravidanza portavamo il nostro pancione con orgoglio e nessuno si sognava di rimproverarci per le nostre rotondità, ora avvertiamo i chili di troppo come una zavorra. I nostri arti sono probabilmente ancora gonfi, i capelli sfibrati e la pancia, dura subito dopo il parto, ora è molle e flaccida.

Cosa c’è di positivo in tutto ciò? C’è che il nostro aspetto non è cambiato a seguito di un incidente, ma perché abbiamo messo al mondo una vita. È normale sentirsi stanche e sfiduciate, avere il desiderio di piangere qualche volta. Concedersi alcuni momenti di tristezza può essere anche positivo, se però possono servirci a liberarci di un peso. Le lacrime devono portare via la tristezza e restituirci il senso della nostra vita. L’importanza della nostra presenza per nostro figlio. Dobbiamo guardarci allo specchio in modo nuovo, orgogliose di quello che abbiamo fatto e di quello che siamo. Se ci confronteremo con noi stesse in modo razionale ma costruttivo ci accorgeremo che ci sono almeno 5 motivi per i quali il nostro corpo è migliore dopo il parto.

Seno prosperoso e sodo

Dopo la fase rigogliosa dei primi mesi di allattamento, nella maggior parte delle donne, il seno perde volume e appaiono cedimenti o smagliature. Oltre ad accettare il cambiamento in modo sereno, ci sono alcuni esercizi specifici e creme per rassodare i seni e acquistare una prosperità non sperata. Possiamo fare docce alternate caldo-freddo che sembrano avere un effetto push-up. Dovremmo, inoltre, applicare una crema tutti i giorni con massaggi circolari che rassodano il seno. Possiamo preferire creme con microelementi stimolanti come il silicio, estratti vegetali di soia, alchemilla, edera o centella. Queste sostanze aiutano le cellule a rigenerarsi e favoriscono la formazione di nuove fibre di collagene. L’applicazione deve essere costante e di lungo periodo.

Sembra difficile da credere, eppure anche l’alimentazione può favorire il rassodamento del seno. Dobbiamo optare per una dieta povera di sale e ricca di vitamina C. Il sale, infatti, danneggia il tessuto connettivo, mentre la vitamina C rafforza le fibre di collagene.

Pancia piatta anche con cosce e sedere generosi

Spesso dopo il parto la pancia può mostrare smagliature, perdita di tonicità e accumuli di grasso. Affinché l’utero torni alle dimensioni normali sono necessarie fino a 6 settimane. Ma la pelle addominale che è stata allungata e tirata appare comunque priva di tonicità. La soluzione migliore è rappresentata dagli esercizi addominali del pilates, abbinati ad un’alimentazione sana e bilanciata. Se ci impegnamoo in pochi mesi ritroveremo o acquisteremo una forma fisica invidiabile. La volontà di una mamma ha poteri straordinari!

foto_corpo femminile_post partum

Anche cosce e sedere probabilmente appariranno più prosperosi. Invece di nasconderle dovremmo imparare a valorizzarle con abiti adatti. Con esercizi mirati potremo trasformare le rotondità in massa muscolare o almeno perdere qualche chilo di troppo. Per dimagrire gradualmente è necessario abbinare esercizio fisico e nutrizione equilibrata. Dobbiamo preferire alimenti a basso contenuto calorico e ricchi di fibre, come le verdure che danno una sensazione di sazietà.

Miglioramento del sesso e della relazione di coppia

A seguito di un parto vaginale molte donne subiscono la lacerazione del perineo o l’episotomia. In entrambi i casi servono almeno sei settimane per la guarigione completa. Un altro problema comune che spesso si verifica è l’incontinenza dovuta al prolasso degli organi pelvici. Inoltre, per alcune donne, i rapporti sessuali dopo il parto possono essere dolorosi. Queste problematiche possono essere ridotte eseguendo gli esercizi Kegel. Questi allenamenti dovrebbero rafforzare il pavimento pelvico, aiutando la funzionalità della vescica e stabilizzando la zona pelvica.

Tuttavia, per migliorare il sesso e la relazione affettiva, oltre agli esercizi fisici, l’aspetto più importante è quello emotivo. Adesso che siamo genitori dovremo costruire un nuovo rapporto con il nostro compagno. Parlare con lui delle nostre insicurezze anche fisiche, ci ridarà fiducia. Se il nostro partner ci ama, probabilmente vivrà i nostri cambiamenti con tenerezza, provando nei nostri riguardi un profondo senso di stima e gratitudine.

Aspettativa di vita più lunga

Secondo uno studio danese le donne che hanno partorito un figlio hanno un’aspettativa di vita più lunga. Tale indagine rivela che il numero delle morti precoci per cancro, malanni e malattie cardiocircolatorie è 4 volte più alto tra le donne che non hanno figli rispetto alle mamme. Una spiegazione può essere che il diventare mamma porta la donna ad evitare fattori di rischio e a smettere di praticare attività rischiose. Tuttavia le statistiche sembrano, in ogni caso, a favore della maternità.

Abbassamento del rischio di cancro ed endometriosi

Nelle donne che diventano mamme prima dei 30 anni, la gravidanza fa maturare le cellule del seno, rendendole, secondo una ricerca, meno vulnerabili al cancro. Inoltre, la variazione ormonale della gravidanza e dell’allattamento incide su alcune patologie come l’endometriosi. Tali conseguenze possono, in moltissimi casi, perdurare anche nel lungo periodo.

Miglioramento del cervello

Secondo una ricerca condotta da Pilyoung Kim, uno psicologo dello sviluppo, del National Institutes of Mental Health in Behesda, dopo il parto, il cervello delle mamme diventa più grande. L’ampliamento è evidente soprattutto nelle aree connesse alla motivazione ed al comportamento. Lo studio ha dimostrato, inoltre, che le mamme più affettuose che lodano maggiormente i loro bambini hanno una crescita ancora maggiore del cervello.

La chiave del successo per essere brave mamme, ma soprattutto donne sane ed equilibrate, sembra quindi in particolare l’affettività. Voler bene al proprio bimbo, ma anche a se stesse, accettando anche i nostri difetti o trasformazioni, ci fortifica. Leggere i cambiamenti in modo costruttivo ci regala la possibilità di gioire del senso della vita inciso sul nostro corpo, oltre che nel nostro cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *