foto_neonato

Perché i neonati hanno sempre i pugni chiusi?

Vi siete mai chiesti perché la maggior parte dei neonati tengano sempre le manine chiuse? Può capitare che i nostri piccoli angioletti durante i primi giorni di vita a volte non abbiano proprio le sembianze che noi immaginavamo avrebbero avuto e, come se non bastasse, abbiamo abitudini particolari come il tenere sempre le manine chiuse a pugno, sobbalzino improvvisamente con le mani e le braccia in alto o sembrino volerci abbracciare quando noi gli solleviamo le gambe per cambiar loro il pannolino.

Questi atteggiamenti, che possono apparirci bizzarri, sono in realtà caratteristici della fase neonatale, in quanto sono determinati dai riflessi neonatali. Questi riflessi sono reazioni automatiche del neonato presenti nella sua prima fase di vita. Tali movenze sono tuttavia destinate a scomparire gradualmente a seguito della maturazione del sistema nervoso del bambino.

I riflessi neonatali sono 5, tra questi il riflesso di prensione, anche detto grasping reflex, nello specifico, consiste nella capacità del bambino di avere una reazione automatica di presa come risposta a una stimolazione del palmo della mano, ma può manifestarsi anche quando il piccolo non viene stimolato e riposa steso con i palmi delle mani chiuse a pugno.

La presa a pugno del neonato può essere così forte da permetterci addirittura di sollevare il bambino per qualche secondo. Questo stimolo tenderà a diminuire intorno al terzo mese, quando toccare la pelle non sarà più sufficiente, e, per ottenere una reazione da parte del nostro bambino, bisognerà premere il palmo della mano con un po’ più di energia.Il riflesso di prensione smetterà di essere un atto involontario tra i nove e i dieci mesi, quando il piccolo diventerà più consapevole dei propri movimenti e deciderà di afferrare o meno un oggetto.

Un altro riflesso neonatale piuttosto noto è il cosiddetto riflesso di Moro che molti di noi avranno avuto modo di osservare, per la prima volta anche forse con apprensione, mentre il nostro piccolo sembrava dormire beatamente.

I riflessi dei bambini, così come per gli adulti, sono risposte automatiche che dipendono da una parte del cervello e dal midollo spinale, per i neonati hanno, inoltre, un ruolo fondamentale per lo sviluppo neurologico, della vista e dell’udito.

Pertanto l’assenza dei riflessi neonatali o la loro persistenza oltre una certa età sono segnali d’allarme di una sofferenza neurologica.

Sono un'antropologa culturale amante del buon cibo e della lettura. Mi occupo di comunicazione sia per il web che per la carta stampata. Sono mamma di due meravigliosi monelli dai quali ogni giorno imparo qualcosa di nuovo e lo racconto su Passione Mamma! Email: v.lodestro@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *