foto_bambini_attraversano_strada

Perché i bambini fino ai 14 anni hanno difficoltà ad attraversare la strada

Perché i bambini fino ai 14 anni hanno difficoltà ad attraversare la strada?

I bambini non possono attraversare la strada da soli “fino a quando non hanno 14 anni”. Per quale motivo? Perché il loro giudizio visivo e le competenze motorie non sono completamente sviluppate prima di allora. Uno studio simulante il traffico, ha mostrato i tassi di incidente fino all’8% per i bambini di sei anni. Anche i bambini con 12 anni sono stati colpiti dai veicoli del 2 % del tempo. Il loro giudizio visivo e le competenze motorie non si sono sviluppate del tutto. Questo ovviamente li mette a rischio ogni volta che si trovano in una strada trafficata, secondo nuove ricerche.

Uno studio, che utilizza un ambiente di traffico virtuale simulato, ha mostrato che i tassi di incidente possono arrivare fino all’8%. Soltanto i giovani adolescenti hanno attraversato senza incidenti. Secondo i risultati pubblicati la percezione e le prestazioni umane sono raffinate a partire dai 14 anni. Il professor Jodie Plumert, dell’Università di Iowa, ha dichiarato che alcune persone pensano che i bambini più piccoli possano essere totalmente autonomi.

Attraversare la strada a piedi sembra facile per gli adulti. Essi, considerando il traffico, calcolano il tempo necessario per arrivare all’altro lato senza incidenti. Ma la ricerca ha dimostrato lo stesso non è semplice per un bambino. Ciò è avvenuto solo grazie alla simulazione realistica di una strada che ha messo alla prova diversi bambini.

Attraversare la strada

Plumert ha affermato che i genitori dovrebbero prendere precauzioni aggiuntive. Inoltre, i genitori dovrebbero acquisire la consapevolezza che il loro bambino potrebbe non essere in grado di attraversare autonomamente.

Anche i bambini piccoli potrebbero non aver sviluppato le capacità motorie per entrare in strada nel momento in cui una macchina è passata. In più, per un bambino è molto influente la sfera emotiva.

I bambini hanno la tendenza a non voler aspettare, unita alle diverse abilità meno mature. Questo è ciò che rende una situazione rischiosa. Plumert e colleghi hanno reclutato diversi bambini nello studio e un gruppo di adulti.

Ogni partecipante ha affrontato una serie di veicoli virtuali che si avvicinavano ad una velocità moderata. Nel contempo veniva consigliato loro di attraversare la corsia. Il tempo tra i veicoli variava da due a cinque secondi. Ogni partecipante si è trovato ad attraversare una strada per circa 20 volte.

Le difficoltà dei bambini sotto i 14 anni sono state evidenti, con percentuali variabili di tendenza ad incidenti. Ma per quali motivazioni avviene ciò? Per due cause.

La prima riguarda la capacità percettiva. In poche parole: come giudicano il divario tra un’auto passante e una in arrivo, tenendo conto della sua velocità? I più piccoli avevano più difficoltà a prendere decisioni percettive precise.

Il secondo problema era la loro capacità motoria e quale dovesse essere la velocità per attraversare la strada. I bambini più piccoli erano incapaci di essere precisi come gli adulti.

Una raccomandazione è per i genitori insegnare ai loro figli di essere pazienti. Inoltre è importante incoraggiare i più giovani ad individuare eventuali cause di errore.