foto_parmigiano

Parmigiano in gravidanza: si può mangiare?

Parmigiano in gravidanza

Il parmigiano è un prodotto tipico dell’Italia, uno dei formaggi più diffuse sulle tavole degli italiani. Il parmigiano si abbina perfettamente con la pasta come condimento, ma non solo. Può essere accoppiato con la bresaola, utilizzato per fare una torta salata o semplicemente mangiato solo. Insomma, il parmigiano è davvero il formaggio più amato da tutti. Ma in gravidanza può essere mangiato o le donne in dolce attesa devono farne a meno?

Cosa mangiare in gravidanza

La gravidanza è un periodo delicato nel quale per preservare la salute del bambino alcuni cibi vanno evitati. Il parmigiano è uno degli alimenti da evitare in gravidanza? Il parmigiano è fatto con latte crudo non pastorizzato. Questo potrebbe rappresentare un problema perché il latte crudo può portare la listeriosi, ma grazie alla stagionatura si può stare tranquilli. La lunga stagionatura del parmigiano, lunga almeno 12 mesi, previene ogni pericolo.

Il parmigiano è un alimento completo e ricco di nutrienti. In particolare contiene in grande quantità il calcio che alla mamma serve molto durante questo periodo. Meglio comunque non esagerare perché il parmigiano fa ingrassare essendo molto calorico.

parmigiano in gravidanza

Cosa non mangiare in gravidanza

Non tutti i formaggi in gravidanza possono essere mangiati. Tra i cibi in gravidanza da non mangiare infatti ci sono i formaggi molli realizzati con latte non pastorizzato che non sono affatto sicuri e possono portare a contrarre la listeriosi. Questi formaggi sono cibi vietati in gravidanza e sono ad esempio il Camembert, il Brie e il Gongonzola. Alcuni formaggi molli sono prodotti con latte pastorizzato e di conseguenza possono essere mangiati: questi formaggi sono ad esempio mozzarella e ricotta.

Cibi da evitare in gravidanza

Il latte non pastorizzato potrebbe contenere alcuni batteri tra i quali il Listeria monocytogenes, responsabile della listeriosi. La listeriosi può portare febbre, diarrea, emicrania, dolori muscolari. Nonostante molto spesso questa malattia passi con un antibiotico, in gravidanza è meglio non contrarla perché può portare a conseguenze gravi per il bambino e anche per la mamma: addirittura può portare la meningite.

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *