foto_mamme_bergamo

Organizzano merenda solidale in paese: mamme denunciate

Organizzano con i bambini della città, figli ed amichetti una mattinata di divertimento e svago, al termine del quale offrono la merenda. Fette biscottate con la marmellata. Finita la manifestazione, però, per le mamme organizzatrici dell’evento è scattata la denuncia e la sanzione di 1.032 euro.

Una merenda che è costata cara

Le mamme membri di Age – Associazione genitori di Lallio, comune del bergamasco – hanno pensato di organizzare una mattinata con figli e bambini all’insegna di passeggiate, gruppi di gioco, di momenti di riflessione e condivisione. Alla fine della mattinata, la merenda è stata organizzata al parco dei Gelsi, dove c’è anche un chiosco per il ristoro.

Quella mattina, – ha dichiarato a Il Giorno Marzia Cugini, presidente dell’associazione Age, – quando abbiamo visto che bisognava preparare 500 fette biscottate, alcune di noi si sono infilate i guanti e hanno dato una mano all’unica che era autorizzata a farlo“.

Mamme denunciate: devono pagare 1.032 euro

E proprio la mancanza di autorizzazione ha fatto scattare la denuncia da parte del consigliere comunale Giacomo Lodovici, presente alla manifestazione. Tgcom24 riporta che le indagini per verificare il rispetto delle norme igienico-sanitarie per la somministrazione di cibo e bevande erano già partite. Una volta accertate le irregolarità, è scattata la sanzione di 1.032 euro.

Il paese le difende

La reazione delle mamme e dell’intero paese non si è fatta attendere. Sulla pagina Facebook “Non sei di Lallio se…” è partito un giro di voci che ha consentito di raccogliere tante piccole donazioni. Anche il sindaco di Lallio, Massimo Mastromattei, ha manifestato la sua solidarietà ai multati, sottolineando una piccola “leggerezza da parte di Age, ma occorre dare il giusto peso a questo gesto“.

Il primo cittadino ha poi continuando assolvendo i genitori, che “hanno agito nel più puro spirito di volontariato“, temendo che una multa così salata possa mettere in condizioni critiche “un’associazione che è senza scopo di lucro

Già pronte per il prossimo evento

Grazie alle somme raccolte è stato quasi raggiunto l’importo da pagare. Nel frattempo, le mamme di Age non si abbattono ed hanno già in mente la data per il prossimo evento: il 1 ottobre 2017. Questa volta, però, con le dovute autorizzazioni.