neonato dorme

Neonato dorme solo in braccio alla mamma: perché è normale

Neonato dorme in braccio alla mamma

Il fatto che il neonato preferisca dormire in braccio alla propria mamma non è una cosa negativa come si pensa. A giudicare dal parere delle nonne si rischia di farlo crescere come un bambino viziato, ma non è assolutamente così. Le braccia materne non provocano certamente questo, conferiscono protezione, calore, contenimento. Inoltre l’odore, il battito cardiaco e la voce della mamma sono per il neonato sensazioni familiari, che lo riconducono alla vita all’interno dell’utero. Lo stesso tipo di effetto hanno le braccia materne, che danno al bambino questa sensazione di contenimento e protezione.

Tutti i bambini alla nascita sentono questo bisogno di ritrovare quelle sensazioni date dalle pareti dell’utero, oltre alla protezione anche il calore, il nutrimento costante, la tranquillità di sentire il battito materno e la sua voce. Si tratta di una condizione di sicurezza che viene meno, dopo la nascita, all’interno di una culla in cui non percepiscono queste sensazioni.

Neonato dorme in braccio

Di conseguenza a quanto detto è assolutamente naturale che il neonato ricerchi nelle braccia materne la sicurezza di cui godeva prima della nascita. Non svilupperà alcun genere di vizio, semplicemente bisogna assecondare la sua necessità di sentirsi protetto e al sicuro. Non esiste modo migliore del contatto con la propria mamma. La quale cullandolo, baciandolo, accarezzandolo e rassicurandolo gli permette di ritrovare una serenità tale da potersi abbandonare al sonno.

neonato dorme solo in braccio alla mamma

Perché è proprio il momento prima di dormire quello in cui il neonato ha più bisogno di queste attenzioni. Durante il resto del giorno è distratto dai giochi, i rumori, le voci familiari e non sente il bisogno del contenimento, la tranquillità ed il calore che solo le braccia materne possono fargli ritrovare. Il primo senso che si sviluppa nel corso della vita uterina è il tatto e successivamente l’udito e gli altri sensi. Sono esattamente questi che devono essere utilizzati per comunicare con lui.

Neonato dorme

Con il tempo imparerà a stare nella culla con la stessa tranquillità ritrovata tra le braccia materne. Acquisirà poi una maggiore conoscenza del mondo esterno grazie alla sicurezza che gli è stata data dai genitori. E sarà sereno del fatto che quando ne sentirà il bisogno la mamma sarà lì a consolarlo. Solo così si sentirà sicuro e acquisirà la giusta autonomia, senza bisogno di dover fare capricci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *