foto_neonato

Neonato abbandonato fuori la chiesa, il bigliettino dei genitori: “Ti ameremo per sempre”

Bari, neonato abbandonato fuori la chiesa

È stato abbandonato fuori la chiesa di San Giovanni Battista, nel cuore del quartiere Poggiofranco di Bari, all’interno di una termoculla. Parliamo di un neonato, accanto al quale è stato ritrovato un bigliettino da parte dei genitori che, probabilmente impreparati ad una responsabilità tanto grande, hanno preferito lasciarlo.

I fatti

A ritrovare la culla con l’infante è stato il parroco del quartiere, che ha immediatamente allertato i carabinieri. Gli uomini dell’Arma hanno poi segnalato il caso al Policlinico di Bari, dove il neonato è tuttora ricoverato nel reparto di neonatologia. Fortunatamente le sue condizioni di salute sono buone e non preoccupano in alcun modo.

foto_neonato

Leggi anche: Viene abbandonato tra i rifiuti: neonato vivo per miracolo

Il bigliettino lasciato dai genitori e le indicazioni sul nome

Ora gli inquirenti sono a lavoro per cercare di risalire alla mamma e al papà del piccolo. In tal senso potrebbe essere d’aiuto il bigliettino ritrovato accanto al piccolo, scritto con tutta probabilità dai suoi stessi genitori:

Mamma e papà ti ameranno per sempre

con in aggiunta le indicazioni sul nome da dare all’infante: Luigi.

Le parole del parroco che ha ritrovato il piccolo

Contattato dai microfoni di fanpage.it, Don Antonio – il parroco che ha ritrovato il bimbo – si è detto ben disposto ad aiutare i genitori del piccolo Luigi. Il sacerdote ha poi raccontato ulteriori dettagli su quanto scritto nel bigliettino ritrovato:

C’era scritto il nome del bambino, Luigi, che è nato il 10 luglio scorso e che è italiano.

Il bimbo presto in adozione

Quando il neonato uscirà dall’ospedale, verranno avviate dal Tribunale dei Minori le procedure per darlo in adozione.

Leggi anche: Il figlio abbandonato può cercare la madre: lo ha stabilito la Cassazione

foto_don_antonio

Ciononostante, Don Antonio ha voluto mandare un messaggio ai genitori di Luigi, esortandoli a riprendersi il figlio:

A loro mi sento di dire che se vogliono tornare indietro io mi preoccuperò, insieme a tutta la comunità parrocchiale, sia del bambino che della sua famiglia qualora dovessero aver preso la decisione di lasciare il figlio a causa di problemi economici

ha detto.