foto_paperella

Bagno bambini, le Paperelle di Gomma contengono Virus e Batteri

Bagno bambini, paperelle di gomma pericolose: il motivo

Occhio alle paperelle per bambini quando fate il bagno ai vostri figli: questi oggetti di gomma, infatti, potrebbero contenere tracce di batteri e funghi, la cui diffusione aumenta vistosamente nell’acqua calda e negli ambienti umidi. A suggerirlo è uno studio del Swiss Federal Institute of Aquatic Science and Technology e della Swiss Federal Polytechnic School, in collaborazione con l’Università dell’Illinois.

Lo studio

Secondo i ricercatori, che hanno pubblicato i loro risultati sulla rivista scientifica Biofilms and Microbiomesi, i giocattoli per il bagno rappresentano un collegamento tra materiali plastici flessibili, acqua potabile e contaminazione microbica in soggetti potenzialmente vulnerabili, quali i bambini. Gli studiosi, in particolar modo, hanno analizzato al loro interno 19 paperelle per bimbi, esaminandole poi in identiche condizioni di acqua pulita prima del lavaggio e poi in acqua sporca dopo il bagno.

foto_sudamina_bimbi

Le paperelle da bagno sono rischiose: la ricerca

Per problemi di privacy degli utenti minorenni, non sono state raccolte informazioni specifiche sulle paperelle dei bimbi che fanno il bagnetto e sulle abitudini di utilizzo. Inoltre, non sono stati forniti dettagli sui produttori delle paperelle, sull’origine dei materiali o sulla composizione dell’acqua.

Come è stata svolta l’indagine

Le paperelle da bagno sono state divise in due gruppi: alcune sono state immerse all’acqua pulita prima di fare il bagno, mentre altre sono state immerse all’acqua usata dopo il bagno. Dopo 11 settimane (pari a 39 immersioni) i giocattoli da bagno sono stati trasportati al laboratorio, conservati a 4 gradi e poi analizzati.

L’analisi dei ricercatori

Tutti i giocattoli usati dai bimbi che fanno il bagnetto sono stati esaminati ed hanno rivelato notevoli quantità di batteri sulla loro superficie interna, con un numero medio di batteri totali piuttosto elevato. I funghi sono stati identificati nel 58% di tutte le paperelle; batteri patogeni – tra cui Legionella e Pseudomonas aeruginosa – sono stati identificati nell’80% dei giochi da bagno per bambini.

Da dove vengono diffusi i microbi

A tal proposito, gli esperti hanno anche segnalato una possibile diffusione microbica nelle stesse vasche per il bagnetto neonati, negli infissi per la doccia e nelle tende da doccia. I materiali plastici con cui sono costruite le paperelle di gomma, infine, presentano materiale polimerico di bassa qualità, e al contempo rilasciano enormi quantità di composti organici di carbonio.

Questo potrebbe rafforzare il sistema immunitario, ma può anche causare infezioni agli occhi, alle orecchie o persino gastrointestinali

ha fatto sapere il microbiologo Frederik Hammes.

Le paperelle facilitano anche la diffusione del batterio Pseudomonas

Anche studi passati hanno già evidenziato i potenziali pericoli e rischi dei giocattoli contaminati durante il bagnetto dei bimbi: alcuni decenni fa, una ricerca suggeriva che le paperelle non solo facilitassero la crescita microbica, ma anche la proliferazione di agenti patogeni e di organismi indesiderati tra cui la Pseudomonas, presente solo nei giocattoli da bagno e non rilevabile nell’acqua usata per il bagno stesso.

foto_vasca

L’obiettivo dei ricercatori

Ad oggi, tuttavia, esistono poche informazioni scientifiche sui rischi di questi giocattoli da bagno: ecco perché gli obiettivi di questa ricerca sono stati, in primo luogo, quelli di caratterizzare i batteri cresciuti sulle superfici interne dei giocattoli da bagno e poi comprendere i fattori che influenzano la crescita di funghi.

I quattro fattori determinanti

Sulla base di questi dati, gli esperti hanno rinvenuto nella combinazione di quattro fattori principali la formazioni di batteri e funghi nelle famose paperelle: il materiale plastico flessibile, la qualità dell’acqua da bagno ulteriormente influenzata da additivi chimici presenti dei prodotti bagnetto neonato usati e nella contaminazione biologica dell’ambiente.