Michele Zarrillo figli: la vita privata del cantante

Michele Zarrillo figli: la vita privata del cantante

Autore di successi indimenticabili e vincitore del Festival di Sanremo 1987 nella categoria Nuove Proposte. Michele Zarrillo, uno dei cantautori e chitarristi italiani più famosi ed amati, ha alle spalle una storia non facile, dovuta all’infarto che lo ha colpito qualche anno fa. Ed è in quel momento che l’artista, grazie all’aiuto della moglie e dei figli, è ripartito da capo.

Gli inizi

Michele Zarrillo nasce a Roma il 13 giugno del 1957 a Centocelle. Esordisce non ancora ventenne come chitarrista e cantante con i Semiramis, gruppo progressive con i quali pubblica un album. L’anno dopo il gruppo si scioglie e Michele si apre al mondo della musica pop pubblicando i primi singoli da solista, con il nome d’arte (imposto dai discografici dell’epoca) di Andrea Zarrillo.

Il successo

È negli anni ’80 che Michele, con il suo vero nome, inizia ad imporsi sulla scena musicale, contando anche varie partecipazioni al Festival di Sanremo. Sono gli anni di Cinque giorni, di L’elefante e la farfalla, di L’amore vuole amore e l’Alfabeto degli amanti.

A questa sera!…

A post shared by Michele Zarrillo (@michelezarrilloofficial) on

L’infarto

Poi, all’improvviso, tutto si ferma: è il 5 giugno 2013 quando Michele viene colpito da un infarto e ricoverato in codice rosso nel reparto di Terapia intensiva dell’Ospedale Sant’Andrea di Roma. Fortunatamente il cantante è riuscito a riprendersi, lasciandosi alle spalle quel brutto ricordo.

Ho avuto un infarto. Me la sono vista veramente brutta. Per fortuna non ero in casa da solo, l’ambulanza arrivò in soli sette minuti e l’ospedale era dietro casa mia. Mi operarono d’urgenza e mi misero cinque stent. Ho avuto paura, tanta, di perdere tutto e non solo la carriera“, ha raccontato Michele ad Oggi.

#michelezarrillo #vivereerinasceretour

A post shared by Michele Zarrillo (@michelezarrilloofficial) on

Il mese dopo l’infarto ho avuto il timore di non poter tornare più sul palco ed è stato molto forte come impatto. Per fortuna quando feci il primo esame sotto sforzo il cardiologo mi disse che andava bene, mi sono commosso“, confessava l’interprete, che dopo l’infarto è tornato sulle scene il 7 ottobre 2014 con un concerto all’Auditorium Parco della Musica di Roma, accolto da un pubblico entusiasta.

La famiglia allargata

Fondamentale nel percorso artistico e privato del cantante, è stata ed è la famiglia. Il chitarrista infatti ha da tempo una compagna, Anna Rita, di venti anni più giovane, con la quale ha due figli Luca e Alice, di 6 e 4 anni.

L’artista ha anche un’altra figlia, Valentina, nata nei primi anni ottanta da una vecchia relazione e che ora svolge un lavoro di tipo amministrativo. Una famiglia allargata, dunque, quella di Michele, che alle nozze preferisce un rapporto forte e profondo libero da vincoli matrimoniali.