foto_colloquio

Assunta da un’azienda al 9 mese di gravidanza: la storia di Martina

Stupisce positivamente la storia di Martina, una donna che nonostante tra pochi giorni partorirà è stata assunta da un’azienda. In un tempo in cui la maternità non è tutelata, in cui una donna incinta rischia quotidianamente il proprio posto e spesso viene licenziata, arriva finalmente una bella storia di speranza. Martina, 36enne di Mestre, tra pochi giorni partorirà la sua secondogenita. Nonostante ciò ha firmato il suo contratto di lavoro con un’agenzia di web design. La donna inizierà a lavorare tra 5 mesi.

La storia di Martina, assunta a pochi giorni dal parto

Non si sono fatti spaventare dalla maternità i dirigenti dell’azienda. Uno dei titolari, Samuele, ha dichiarato al Corriere della Sera: “Licenziarono mia moglie incinta, non sarò come loro”. Il suo socio, Stefano, è della stessa lunghezza d’onda: Martina è la migliore e l’azienda vuole investire su di lei.

Due mesi fa la donna aveva sostenuto il colloquio di lavoro.

«Appena Samuele mi ha chiamato l’ho avvisato subito della novità, gli ho detto che ero incinta di sette mesi e che avrei partorito a breve. La loro proposta era molto interessante e io ero felicissima che mi avessero contattato ma immaginavo che l’opportunità sarebbe sfumata. Ci siamo incontrati, abbiamo scambiato qualche idea. E alla fine mi ha detto che era sua intenzione offrirmi un contratto. Quasi non ci credevo» ha dichiarato la futura mamma, sempre al Corriere della Sera.

L’azienda l’ha richiamata e le ha fatto firmare il contratto. The creative way ha due sedi, una a Padova e una a Mestre. L’azienda si occupa della creazione di siti web e presso la sede di Mestre serviva un responsabile per la parte commerciale.

I dirigenti avevano già visto Martina lavorare qualche tempo fa in una grande azienda vinicola friulana. “A noi interessava l’obiettivo, a prescindere dalla situazione personale di Martina, volevamo proprio lei per le sue competenze e capacità” hanno dichiarato i dirigenti.