foto_bonus_mamma_domani

Bonus Mamma, 800 euro a chi è incinta: parla il Ministro Boschi

Bonus Mamma Inps al via: il tweet della Boschi

Da domani al via il bonus mamma: 800 euro a ogni mamma per nascite e adozioni, previsti nei #millegiorni. #avanti“. Con questo tweet questa mattina Maria Elena Boschi ha ricordato che dal 4 maggio è possibile inviare le domande per ottenere il premio di 800 euro per la nascita o l’adozione di un minore, previsto dalla legge di bilancio per il 2017.

Cos’è il Bonus Mamma Domani

In cosa consiste il bonus mamma? Questo beneficio economico sarà corrisposto dall’INPS su domanda della futura madre, al compimento del settimo mese di gravidanza oppure alla nascita o al momento dell’adozione o dell’affido avvenute nel 2017. Hanno diritto al suddetto bonus tutte le cittadine italiane e comunitarie, le donne con status di rifugiate politiche e coloro che sono in possesso del permesso di soggiorno UE di lungo periodo.

L’annuncio sui social

La Sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio ha deciso di affidarsi ai social per annunciare l’importante novità. Il tweet è infatti stato accolto con molto entusiasmo da future mamme e donne già con figli, anche se non sono mancati i detrattori. Per ogni persona che ringrazia l’attuale Governo, ce ne è un’altra che accusa lo stesso di tante parole e pochi fatti.

A quest’ultimo gruppo di persone, l’ex ministro risponde su Facebook: “È uno dei primi passi nella giusta direzione. C’è una politica che promette e una politica che fa. Noi andiamo #avanti“, ha commentato sul suo profilo la Boschi.


Leggi anche: Bonus Mamma Domani, requisiti e come fare domanda


Come fare la domanda per il bonus mamme

Come fare domanda? La richiesta per beneficiare del bonus deve essere presentata telematicamente all’Inps via web, utilizzando i servizi attivi sul sito www.inps.it, o chiamando il Contact Center Integrato al numero 803164, gratuito da telefono fisso, oppure al numero 06164164 per le chiamate da cellulare con tariffazione a carico dell’utente, oppure tramite i patronati.