foto_sindrome_kawasaki

Malattia di Kawasaki: morti tre bambini con sintomi simili

Dramma a New York: morti tre bambini

Sono morti tre bambini a causa di sintomi riconducibili alla malattia di Kawasaki, legata al coronavirus. È successo a New York, come annunciato dal governatore Andrew Cuomo. Salgono così a 73 i piccoli di New York a cui sono stati diagnosticati sintomi simili a quelli della sindrome di Kawasaki.

Sindrome di Kawasaki: cos’è

La sindrome di Kawasaki è una vasculite che di solito colpisce i neonati e bambini di età compresa tra i 12 mesi e gli otto anni, ma che nella maggior parte dei casi tende a presentarsi prima dei cinque anni. La causa è ancora oggetto di studio, ma i sintomi sono ben evidenti: febbre alta persistente, eruzione cutanea, alterazioni delle mucose e, nei casi più gravi, infiammazione delle arterie del cuore, fino a dilatazioni aneurismatiche permanenti delle coronarie.

Leggi anche: Coronavirus, l’effetto dell’isolamento sui bambini: insonnia, ansia e sbalzi d’umore

foto_kawasaki_sindrome

C’è un legame con il coronavirus

Già qualche tempo fa, i pediatri italiani hanno lanciato l’allarme: potrebbe esserci una correlazione tra questa sindrome ed il coronavirus.

Fortunatamente, se scoperta in tempo e curata con le giuste terapie, questa sindrome si esaurisce in maniera rapida, portando i bambini a guarire rapidamente e senza complicazioni. Evidentemente, però, ciò non è successo alle vittime americane e a tutti i bambini che, a New York, versano attualmente in condizioni molto gravi.

A New York sono stati segnalati 73 casi di bambini che si sono gravemente ammalati con sintomi simili alla sindrome di Kawasaki e alla sindrome da shock tossico. Giovedì, un bambino di 5 anni è deceduto per queste complicazioni, che si ritiene siano state causate da Covid-19

aveva scritto venerdì Cuomo su Twitter.

foto_sindrome_kawasaki

New York, diminuiscono i contagi

E mentre sale l’allarme per questa sindrome, si allenta seppur di poco l’emergenza legata al COVID-19. A New York, nelle ultime 24 ore, i ricoveri sono diminuiti da 604 a 572.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *