mal di gola in gravidanza

Mal di gola in gravidanza: quali sono i rimedi

Mal di gola in gravidanza: come comportarsi

Il delicato periodo della gravidanza, rende ogni donna diversa dall’altra, sia nelle emozioni, sia nelle reazioni ai piccoli fastidi che possono insorgere durante questo periodo. Ci sono donne che,  a causa dei cambi ormonali, diventano estremamente sensibili e basta pochissimo affinché arrivi un “bel” mal di gola in gravidanza. Di solito però, il mal di gola, come altri malanni stagionali, si evolvono in modo naturale e si arriva alla guarigione nel giro di pochi giorni e senza particolari cure, ancor meno che farmacologiche. Vediamo insieme come comportarsi quando ci troviamo di fronte al mal di gola in gravidanza.

Gravidanza e mal di gola

Il mal di gola in gravidanza, come un normalissimo mal di gola, può comparire in seguito all’esposizione a basse temperature, colpi di vento, pioggia improvvisa. Ciò che bisogna fare quando si è in gravidanza, è sicuramente essere tempestivi nell’individuare il fastidio e utilizzare i dovuti accorgimenti affinché esso non si trasformi in una brutta influenza o altre infezioni batteriche. I primi consigli, quindi, sono il riposo, importante per le difese immunitarie, il vestirsi in modo adeguato rispetto alle temperature esterne e tenere sempre ben idratato il corpo. Inoltre, appena ci si accorge del fastidio, bisogna rivolgersi al proprio medico che saprà consigliare la giusta terapia.

Leggi anche: Mal di pancia in gravidanza: cosa bisogna sapere

Foto mal di gola gravidanza

Mal di gola in gravidanza: cause, sintomi e consigli utili

I sintomi più comuni di un mal di gola in gravidanza, sono gli stessi del comune mal di gola:

  • dolore localizzato nella zona della gola;
  • aumento della temperatura corporea;
  • congestione della mucosa faringea (aumento dei muchi);
  • arrossamento della zona;
  • difficoltà a deglutire;
  • a volte, tonsille ingrossate.

Il mal di gola in gravidanza può essere di origine virale e quindi il contagio è molto semplice. Esso può avvenire:

  • stando a contatto con persone raffreddate o influenzate;
  • entrando a contatto con superfici contaminate;
  • non lavando le mani adeguatamente;
  • frequentando luoghi affollati e poco arieggiati.

Evitare questi episodi sopra indicati, può essere un buon modo per prevenire questo fastidio. Quando il mal gola non è di origine virale, esso può essere causato anche da agenti irritanti come il fumo, l’aria condizionata e lo smog, tutti fattori però da cui normalmente, la donna in gravidanza, deve stare ben lontana. I primi accorgimenti, quindi, da tenere quando ci si accorge dell’inizio di un mal di gola in gravidanza, sono il riposo, un’alimentazione sana, bere molta acqua. Una dieta ricca di frutta e verdura è una buona condotta per prevenirlo. Di seguito un video della dott.ssa Rettagliata sulla cura del mal di gola.

Leggi anche: Alimentazione in gravidanza: ecco cosa si può mangiare

Mal di gola in gravidanza: i rimedi naturali

Il ricorso a erbe e rimedi naturali, può essere il primo metodo per far fronte al mal di gola in gravidanza. Il prodotto in assoluto più utilizzato come “rimedio della nonna” è senza dubbio il miele. Un bicchiere di latte caldo con un cucchiaino di miele prima di andare a dormire è un’ottima abitudine. Altri rimedi naturali contro il mal di gola possono essere gli infusi di lampone, zenzero o agrumi, così come l’assunzione regolare di vitamina C (agrumi soprattutto). Uno dei consigli invece per le donne in gravidanza è quello di far attenzione all’assunzione del propoli. Questo prodotto, utilizzato di solito per il mal di gola, è da evitare in gravidanza perché si presenta in soluzione alcolica. Anche l‘eucalipto ed altre erbe balsamiche possono alleviare i fastidi della gola: l’erborista saprà consigliare il prodotto giusto per ogni esigenza. In ogni caso, se il mal di gola è persistente e ad esso si aggiungono altri sintomi, come tosse forte e innalzamento della temperatura, è meglio consultare il medico per una terapia farmacologica.

Leggi anche: Mal di schiena in gravidanza: come prevenire il disturbo

Foto miele limone

Gravidanza: curare il mal di gola con i gargarismi

Un metodo naturale ed efficace contro il mal di gola in gravidanza è rappresentato dai gargarismi. Essi possono essere effettuati con:

  • succo di limone, anche 2 o 3 volte al giorno: svolge un’azione antibatterica e di pulizia della bocca;
  • acqua salata o acqua calda con bicarbonato, effettuato più volte al giorno: toccasana anche in presenza di tosse secca;
  • acqua con aceto di mele e sale;
  • collutori a base di cannella, eucalipto o altre erbe.

Di seguito un video in cui la dott.ssa Algeri perla dell’influenza in gravidanza e quindi tutto ciò che riguarda i consigli utili per combattere i sintomi, tra cui il mal di gola.

Leggi anche: Cistite in gravidanza: come combatterla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *