bambina_sola_a_casa

Mai lasciare i bambini da soli a casa: per la legge italiana è reato

Mai lasciare i bambini da soli a casa: è reato

Gli impegni quotidiani sono sempre tanti per noi mamme che dobbiamo dividerci tra il lavoro, la casa ed i figli. Per non parlare degli imprevisti che rendono più difficile l’organizzazione familiare. Può capitare di non poter rimandare un appuntamento senza la disponibilità di un nonno o un conoscente a cui affidare il bambino. Mentre cerchiamo di gestire questa situazione ci domandiamo: “A quanti anni posso lasciare mio figlio da solo a casa?”

L’articolo 591 del Codice Penale prevede la denuncia per abbandono se il genitore lascia da solo a casa il figlio che ancora non ha compiuto 14 anni; inasprendo la pena se, in conseguenza del fatto, deriva una lesione personale al minore. Il legislatore concede la possibilità di lasciare i figli soli anche se più piccoli dell’età stabilita, purché per un breve lasso di tempo ed in condizione di sicurezza.

Nel rispetto della legge possiamo lasciare i nostri bimbi per poco tempo dopo il compimento dei 10 anni, quando ormai il pensiero operativo è sviluppato. A questa età il piccolo ha la capacità di comprendere ed evitare i possibili pericoli presenti in casa, come sporgersi dalle finestre o accendere il gas.

Allo stesso tempo è altresì punibile lasciare il bambino di 10-14 anni con un fratellino più piccolo, non in grado di badare a se stesso. Situazione questa che metterebbe a repentaglio la sicurezza di entrambi i minori.

sicurezza_bambini

Oltre alle disposizioni di legge è importante capire se il bambino è pronto a rimanere da solo.

Ci sono piccoli più intraprendenti, che si sentono sicuri e riescono a rimanere lontano dai genitori, intrattenendosi con qualche gioco. Anzi, spesso la richiesta di rimanere a casa mentre mamma o papà escono per qualche breve commissione, arriva proprio da loro. Altri, avranno bisogno di più tempo. Iniziando con brevi allontanamenti.