foto_tappeto_con_mamma

La mamma moderna? Soddisfatta, multitasking e non solo

Il ruolo della mamma nel corso degli anni è cambiato in maniera drastica. Nella cultura antica, fino ad arrivare al secondo post-guerra, la donna è sempre stata la delegata alla cura della casa e dei figli, con il compito di essere una buona moglie e una buona mamma, e per essere tale, doveva stare al suo posto e rispettare quello che era definito il suo “ruolo”. Negli ultimi decenni la donna ha avuto il coraggio di emanciparsi e di rilanciarsi nella società con pari diritti e doveri degli uomini, soprattutto in ambito lavorativo: oggi un’indagine Ipsos condotta per Ferrero svela com’è la mamma moderna.

In particolar modo, la ricerca ha puntato l’attenzione sui bisogni e le mancanze delle mamme, dando loro voce per far si che si possa “sensibilizzare la collettività nei piccoli gesti di cui avrebbero bisogno, in una quotidianità sempre più difficile da gestire”.

Soddisfatta, altruista, multitasking: ritratto della donna contemporanea

Nello specifico, la ricerca ha campionato 1.500 tra uomini e donne, analizzando il loro diverso punto di vista per delinare, al contempo, i tratti caratteristici della mamma/donna del secondo millennio, lavoratrice e non. Ne è emerso che la figura femminile odierna è:

Soddisfatta del suo lavoro, della sua vita, e del fatto di avere un figlio, già di per se motivo di orgoglio;

Altruista, dal momento che la famiglia slitta inevitabilmente al primo posto delle priorità, per cui si rinuncia a sè stesse per il bene degli altri componenti;

Multitasking, una sorta di “wonder-mamma”, che sa essere insieme donna,moglie,madre,lavoratrice e sente ricadere su di se la maggior parte delle responsabilità;

Decisionista: se prima rimaneva rilegata al suo ruolo, subendo le decisioni prese dal marito, oggi la donna ha preso in mano la sua vita, decidendo per lei stessa e per gli altri;

Autocritica, dal momento che, nonostante la complessità del suo ruolo, si mette costantemente in discussione, interrogandosi sulle scelte e decisioni da lei prese.


Leggi anche: Fare la mamma oggi è più difficile, i motivi


Tuttavia, la ricerca non rivela solo gli aspetti positivi della mamma odierna, ma anche e soprattutto le difficoltà che deve affrontare ogni giorno, legate soprattutto alla poca comprensione da parte del proprio partner. Infatti, l’indagine, svela anche come, nonostante la collaborazione dei mariti sia aumentata notevolmente, questi faticano ancora a comprenderle: il 70% delle donne lamenta infatti di dover dire ancora cosa fare ai papà dei loro figli; questi, dal canto loro, vedono la moglie stressata, e si sentono trascurati.

Al contempo, la mancanza di aiuto dei mariti rivela come sia assolutamente fondamentale la presenza dei nonni, mentre da parte degli amici viene a mancare un pò di collaborazione; la percentuale infatti di persone amiche vicine è bassa, solo l’%. Tuttavia, l’aiuto che più di tutti le mamme vorrebbero ricevere, però, è quello delle istituzioni e delle associazioni, che troppo spesso le dimenticano.