foto_bruciore_intimo

Irritazione intima: le cause e i rimedi

Irritazione intima

L’irritazione intima è una condizione molto comune. Essa è caratterizzata da una sensazione di prurito più o meno intensa delle zone intime. Gli episodi di pruriti possono essere associati anche a bruciore ed a una condizione di rossore. Si tratta di un disturbo che può colpire sia le donne che gli uomini, e possono esserci differenti cause scatenanti.

Prurito intimo

Bruciore e prurito intimo sono i sintomi che più di tutti accomunano tutte le vaginiti. Siano esse causate da batteri, da funghi o virus. A tali sintomi si aggiungono altri segni quali delle perdite vaginali dalle caratteristiche particolari e distinguibili, o l’odore inconfondibile della presenza di un’infezione da gardnerella.

Bruciore vaginale

Il bruciore è un sintomo che non sempre accompagna la sensazione di prurito, generalmente è anche successivo rispetto a quest’ultimo. Questo perché il prurito può essere il sentore di una semplice secchezza vaginale piuttosto che necessariamente un’infezione, se non si interviene la sintomatologia può lentamente evolvere.

Bruciore vaginale

Nel caso di bruciore a livello genitale si parla automaticamente di vaginite o vulvite. Tra i vari sintomi della vaginite quello più comunemente riferito dalle pazienti consiste nel bruciore vaginale. E anche questo stesso sintomo varia in intensità sia a seconda della durata di questa condizione, sia in relazione all’agente scatenante.

Prurito intimo esterno

La secchezza dei genitali nell’età che corrisponde alla menopausa è la causa principale della sensazione di prurito che non bisogna trascurare in quanto molto fastidiosa.

Prurito vulvare

Il prurito intimo deriva generalmente da una condizione di irritazione della pelle. Quest’ultimo genere di irritazione deriva da una causa infettiva, in genere fungina, ma anche non infettiva. Come detto prima, nel caso in cui non si tratti di un’infezione, le cause possono essere varie: scarsa idratazione, eccessiva sudorazione, abitudine ad utilizzare vestiti troppo stretti o biancheria sintetica. A tal proposito è bene ricordare quanto sia sbagliata l’abitudine di utilizzare sistematicamente i salva slip anche al di fuori del periodo mestruale.

irritazione intima

Prurito e bruciore intimo

Già nel caso in cui coesiste il bruciore al prurito sappiamo che la condizione iniziale di semplice prurito o fastidio si è evoluta. Si può prendere maggiormente in considerazione l’idea che ci sia un’infezione e diventa necessario svolgere indagini laboratoristiche sulla natura della condizione in esame.

Infiammazioni vaginali

Molto frequentemente hanno luogo dei processi infiammatori che interessano l’area genitale ed in particolare il canale vaginale. Ciò avviene a causa di varie circostanze concomitanti. Dalla zona vaginale, inoltre capita di frequente che l’infezione si estenda alla vulva.

Vulvovaginite

È particolarmente frequente che una donna soffra di tale condizione infiammatoria e che una vaginite evolva in una vulvovaginite batterica. Generalmente tale condizione è determinata da agenti come Candida Albicans, Gardnerella Vaginalis e Trichomonas Vaginalis. Altri agenti infettivi, che possono provocare vulvovaginiti e non, sono la Neisseria gonorrhoeae, il Bacterium coli e l’Herpes Simplex.

Vulvite

La vulvite è una condizione in cui l’infiammazione è circoscritta all’area esterna della zona genitale: la vulva. Ciò significa che è interessata solo la ziona che comprende le labbra ed in generale la cute esterna alla vagina, senza che ne sia interessata direttamente quest’ultima. Essa può essere coinvolta nei processi infiammatori che originano dalla pelle, dai genitali e anche dalle vie urinarie.

Vagina gonfia

Il gonfiore è uno dei 5 segni di infiammazione del tessuto preso in esame. Nel caso in cui si riscontra un rigonfiamento dei tessuti a livello vaginale, il processo infiammatorio messo in atto dall’organismo permette un maggior apporto di cellule del sistema immunitario a livello locale. Questo è garantito da un’aumento della vascolarizzazione che dona il caratteristico gonfiore, rossore, e calore locale.

Vagisil crema

Vagisil Crema è un composto antipruriginoso da utilizzare in caso di prurito e fastidio intimo, ovvero nella zona vaginale e perianale. Quest’ultimo, come detto, può essere dovuto a diversi fattori come: biancheria che può irritare la cute o piccole infezioni in corso. E’ a base di lidocaina, un semplice e leggero anestetico locale, per questo può essere acquistato senza prescrizione medica. Grazie a questo principio attivo si avrà un sollievo immediato già dalla prime applicazione del prodotto sulla superficie cutanea, previa accurata igiene.