foto_donna_dolore_letto

Infertilità e dolore durante i rapporti: quali associazioni esistono

Provare dolore durante i rapporti sessuali è una condizione clinica definita dispareunia che colpisce il 12-15% delle donne in età fertile e il 44% delle donne in menopausa. La donna con dispareunia riferisce dolore più o meno intenso, talvolta con difficoltà a raggiungere il piacere e a portare a termine il coito. In questa evenienza dobbiamo considerare due tipi di cause: organiche e psicosomatiche.

Bisogna distinguere la dispareunia secondaria da quella primaria. La dispareunia secondaria si ha quando il dolore si verifica negli anni e può essere dovuta ad esiti cicatriziali per interventi, endometriosi, menopausa, malattie infiammatorie acute in atto.

Nella dispareunia primaria invece la donna nella sua vita ha sempre provato dolore durante il rapporto, tanto da non sapere nemmeno se sia la normalità o meno, non avendo un termine di confronto con un rapporto piacevole.

Le cause principali di dispareunia primaria sono riconducibili a circostanze anatomiche permaneti, come un utero retroverso, un imene cribroso o l’infibulazione; fattori ormonali come la mancanza di estrogeni con conseguente atrofia vulvo-vaginale, processi infiammatori cronici come cistite, vaginite, radicolite (infiammazione dell’innervazione vaginale).

Non bisogna sottovalutare i fattori psicologici che intervengono nella percezione del dolore: conflitti con il partner, traumi legati ad abusi e violenze sessuali, disordini della sessualità.

Qualunque di queste sia la causa, la conseguenza della dispareunia è che il rapporto sessuale viene vissuto come spiacevole. Questo porta molta spesso ad avere difficoltà a concepire senza che ci sia nessun altro problema di fertilità.

Difatti quando anche si riesca a portare a termine un rapporto, il dolore ostacola il raggiungimento dell’orgasmo. Ed è grazie all’orgasmo che il muco vaginale aumenta e questo serve a basificare il ph e a proteggere gli spermatozoi contro l’acidità della vagina. Inoltre gli spasmi dei muscoli pelvici durante l’orgasmo agevolano la risalita degli spermatozoi dalla vagina all’utero, fino alle tube.

A prescindere dal fatto che stiate cercando o meno una gravidanza il consiglio è quello di consultare in ogni caso il ginecologo se vi capita di provare dolore durante i rapporti, sia per tutelare la vostra salute sessuale, sia per escludere importanti infiammazioni come la PID e l’endometriosi.