cosa portare in ospedale per il parto

Va in ospedale ma viene respinta e partorisce in casa: neonata grave

Donna incinta va in ospedale con le doglie ma viene rimandata a casa dove partorisce

È una storia triste, l’ennesima di malasanità quella che viene dalla provincia di Macerata. Una donna di 40 anni al nono mese di gravidanza si è recata in ospedale con le doglie. Per ben 2 volte la donna è stata rimandata a casa poiché secondo il personale sanitario i dolori non erano doglie e il parto non era imminente. Così la donna è tornata a casa dopo ben 2 visite in ospedale. Poche ore dopo essere tornata a casa la seconda volta la 40enne ha partorito. Il dramma è accaduto la scorsa notte: la donna nella giornata di ieri si era recata in ospedale ma infermieri e medici l’hanno rimandata a casa. Nella propria abitazione la donna, che da ore era in preda alle doglie, ha messo al mondo sua figlia.

Ha dato alla luce la sua bambina in casa, senza un supporto medico e un aiuto competente. Dopo essere stata rimandata a casa per ben 2 volte nella giornata di ieri, questa notte la donna ha partorito. La prima volta la 40enne si era recata in ospedale ieri pomeriggio in preda ai dolori.

I medici non hanno ritenuto necessario ricoverarla, credendo che il parto non fosse imminente. La donna è tornata a casa ma questa notte, intorno all’una, i dolori sono tornati più forti di prima. Anche questa volta alla mamma è stato detto che il parto era lontano ed è stata rimandata a casa.

Neonato dorme sempre

La donna ha partorito in casa: la neonata è grave

Nella notte la donna è stata colta da doglie ancora più forti e i familiari non hanno fatto in tempo a portarla in ospedale né a chiamare l’ambulanza. La mamma ha dato alla luce la sua bambina a casa, senza un aiuto competente.

Durante il parto ci sono stati però problemi con il distacco del cordone ombelicale, problemi che sarebbero potuti essere evitati se il parto fosse stato seguito da persone competenti in ospedale. Dopo il parto la mamma e la neonata sono state ricoverate all’ospedale di Macerata ma i sanitari si sono accorti che la situazione era ben più grave del previsto.

La neonata è infatti gravissima: dopo i problemi durante il parto la bambina ha riportato delle conseguenze davvero disastrose. La piccola è stata allora trasportata all’ospedale Salesi di Ancona.


Leggi anche: Incinta va in ospedale per dolori ma i dottori la mandano a casa e perde il bambino


I familiari della donna si sono rivolti alla Magistratura e hanno presentato un esposto contro l’ospedale, colpevole di aver preso sottogamba la situazione della mamma in preda alle doglie.