Rumore bianco

Il rumore rosa aiuta il bambino a dormire meglio

Far addormentare i propri figli, soprattutto neonati, è un’impresa ardua per molti, per alcuni addirittura impossibile. Spesso, però, viene sottovalutato un efficace espediente che probabilmente in pochi conosceranno, ma di cui è utile sottolinearne l’importanza: il cosiddetto rumore rosa.

A dirlo è Beth Pantley, autrice di The No-Cry Sleep Solution for Newborns, Le soluzioni per un sonno senza pianto dei neonati: è lei a teorizzare quello che si intende propriamente per rumore rosa, definendolo come un particolare ronzio che aiuta a rilassare i bambini fino a farli addormentare.

Come riporta UniversoMamma.it, prendono il nome di rumore rosa tutti quei suoni a cui noi non prestiamo particolare attenzione, ma che possono essere estremamente rilassanti, specialmente per i più piccoli: un gruppo di persone che parlano tranquillamente, il rumore di un motore, il battito del cuore, il suono di una cascata, i rami degli alberi che si muovono.

A differenza del rumore bianco – famiglia di suoni comprendenti rumori più alti e fastidiosi – il rumore rosa è un suono più dolce, che può essere veramente efficace per far addormentare i vostri bambini; tuttavia, nel farlo, considerate prima di tutto il volume, che non deve essere troppo alto, e la fonte sonora, che deve essere posta ad una distanza giusta dal bambino, non troppo vicino.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *