foto_lily

Il medico le dà dose di paracetamolo sbagliata: muore a tre anni

Il dramma durante una vacanza

Morire per una dose di paracetamolo sbagliata. Questa sarebbe stata la causa della prematura ed assurda morte di Lily Gibson, una bambina inglese di soli tre anni. La piccola, mentre si trovava in vacanza con i genitori nel resort turco Bodrum Holiday Resort, a Mugla, sarebbe morta dopo la dose di paracetamolo sbagliata somministratale dal medico.

La storia

I fatti risalgono all’agosto del 2018. Durante il periodo di vacanza insieme ai genitori, la piccola Lily ha iniziato a stare male, e la sua pelle ha cominciato ad ingiallirsi. Ecco perché la mamma ed il papà hanno deciso di portarla da un dottore locale, il quale ha fatto sapere che, a suo parere, la piccola doveva essere reidratata.

foto_lily_paracetamolo

Leggi anche: Medico inietta vaccino sbagliato ad una neonata di 10 mesi: conseguenze sul corpo della bambina

La dose di paracetamolo forse errata

Il medico ha così prescritto alla bambina dei liquidi e del paracetamolo. Dopo qualche ora, però, la piccola è morta. Stando a quanto riportato dal Daily Mail, non sarebbero ancora note le cause del decesso, ma la piccola avrebbe potuto subire un danno al fegato dopo essere stata avvelenata da una “dose inappropriata” di paracetamolo.

Il papà della bambina ha dichiarato che Lily ha trascorso ben sei ore nel centro medico turco ed è stata collegata a una flebo prima di essere dimessa. Il medico le aveva prescritto bustine di reidratazione, magnesio e un farmaco che “ritenevamo fosse la loro versione di Calpol” (paracetamolo per infanti, ndr).

foto_lily_resort_turchia

Indagini in corso

Ora gli inquirenti stanno indagando sulla morte della piccola Lily: le indagini, in particolare, sono volte a verificare anche se la scarsa sicurezza alimentare dell’hotel – che secondo quanto riferito aveva un punteggio di igiene del 54% – avrebbe potuto influire, almeno in un primo momento.

Leggi anche: Neonata prematura muore in ospedale per errore dei medici

Il sospetto infatti è che possa aver contratto un tipo di epatite virale, che potrebbe anche aver portato alla sua morte. Intanto, amici e parenti della famiglia hanno raccolto più di 4.000 sterline per sostenere le spese dei coniugi Gibson.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *