foto_ostopatia_allattamento

Il ciclo mestruale e l’allattamento: 5 curiosità

Con una gravidanza si sa benissimo che il ciclo mestruale non si ripresenta e così avviene anche nei primi mesi del puerperio, fino a che non si verifica la prima mestruazione dopo la gestazione: il capoparto.

Nel puerperio sono tantissimi e repentini i cambiamenti nella donna che, pian piano, ritorna alla normalità e proprio l’allattamento è un “cambiamento” nella vita della stessa.

Ma cosa sappiamo riguardo il ciclo mestruale e l’allattamento? Ecco cinque curiosità.

  1. Le prime mestruazioni dopo la gravidanza possono ripresentarsi in tempi diversi proprio in relazione all’allattamento. Infatti, una donna che allatta avrà più possibilità di riavere il ciclo mestruale anche dopo 6-7 mesi, diversamente dalle donne che non allattano o che effettuano un’interruzione precoce dell’allattamento, per le quali la ripresentazione della mestruazione potrebbe presentarsi anche a qualche settimana dal parto.
  2. Durante l’allattamento, bisogna sapere che i cicli mestruali potrebbero essere associati a cicli anovulatori: ciò vuol dire senza ovulazione, corrispondente alla possibilità di una nuova fecondazione.
  3. Nonostante l’allattamento prolunghi il puerperio, non si ha assolutamente la certezza di quando si possa verificare l’ovulazione, così che assenza di mestruazione non significa assolutamente impossibilità di restare incinta. Anzi, è proprio durante l’allattamento che è necessario stare attenti se non si desidera un’immediata gravidanza.
  4. Molto interessante è sapere che proprio la situazione ormonale predisposta nel puerperio e dall’allattamento comporta un primo flusso mestruale molto abbondante e che potrebbe anche spaventare la donna. Allo stesso tempo, diversa è la regolarità dei cicli che potrebbe risultare alterata. Sapere ciò è un primo passo per affrontare bene il ritorno alla normalità.
  5. Non è assolutamente vero che con la ricomparsa delle mestruazioni si debba interrompere l’allattamento, anzi ciò sarebbe un elemento a sfavore per mamma, bambino e per il portafogli della famiglia. In realtà il sapore del latte, con la ripresa della mestruazione, potrebbe avere un sapore diverso ma ciò non significa che non possa essere gradito dal piccolo bambino.
allattamento allattamento foto_igiene_donna
<
>