I bambini con la testa grande sono più intraprendenti

“Nella botte piccola c’è il vino buono”, recita uno dei più noti proverbi italiani. Ebbene, la UK Biobank sembrerebbe smentire ciò: chi ha la testa più grande è più intelligente. Questo è quanto emerge da una indagine inglese i cui ricercatori, come riporta il Daily Mail, hanno seguito passo passo la crescita di circa mezzo milione di ragazzi, notando che chi era nato con la testa più grande, aveva raggiunto maggior successo rispetto agli altri.

Secondo gli studiosi c’è una proporzione tra le dimensioni del capo e il trionfo del ragazzo; questo perchè una testa più grande conterrebbe un cervello di dimensioni maggiori che di conseguenza rende l’individuo più intelligente.

Può sembrare un risultato banale, ma lo studio è stato condotto con cosi tanta cura e attenzione che gli esperti affermano che potrebbe persino arrivare a predire come un bambino, da adulto, andrà all’università in base al suo dna.


Leggi anche: I bambini con secondo nome hanno più successo nella vita


Già nel 2005 era stata condotta una ricerca analoga dalla Virginia Commonwealth University di Richmond (Usa), secondo la quale chi aveva un testa più grande era considerato più sveglio e furbo.

“I dati dicono chiaramente che intelligenza e volume del cervello sono direttamente correlate” dichiarava al tempo Michael A. McDaniel, psicologo del lavoro, primo firmatario della ricerca, pubblicata sulla rivista Intelligence, oggi gli inglesi confermano questo.

Che il mal di testa non sia, dunque, un malessere ma semplicemente una geniale idea?

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *