foto_detersivi

Gravidanza: quali sono i rischi domestici a cui fare attenzione

Non bisogna sottovalutare che la casa a volte cela delle insidie per le gestanti capaci di arrecar loro dei rischi fisici. Così è fondamentale che durante l’attesa le donne tolgano dei mobili ritenuti pericolosi per la propria sicurezza domestica o che almeno evitino di arrampicarsi e fare sforzi per prendere oggetti da scaffali o soppalchi.

  1. Tappeti: se li avete in bagno, in cucina o in qualsiasi altra parte della casa, ricordatevi che statisticamente sono la prima fonte di pericolo domestico. E’ facile inciampare sullo zerbino prima di aprire la porta di casa o semplicemente scivolarci sopra dopo aver fatto la doccia, perciò attenzione, meglio non averli in casa.
  2. Ripiani della cucina: è fondamentale non porre dentro le credenze alte cibi o pentole di uso quotidiano perché per prenderli ci si dovrebbe arrampicare e certamente non è un’azione da compiere in gravidanza. Lo stesso vale per i ripiani troppo bassi, piegarsi infatti non fa bene alla gestante, la miglior cosa è quindi avere tutto a portata di mano.
  3. Praticare giardinaggio : è importantissimo usare dei guanti quando si decide di coltivare anche una bella piantina di pomodori o basilico sul terrazzo di casa, e questo perché si usano concimi e pesticidi che seppur di origine biologica possono arrecare anche disturbi a livello olfattivo oltre che la tanto temuta toxoplasmosi.
  4. Pulizia degli oggetti degli animali: la lettiera del gatto o anche le varie cucce o ciotole del cane devono esser pulite sempre con i guanti per non incorrere in eventuali malattie.
  5. I detersivi forti: da evitare assolutamente per fare le pulizie domestiche l’uso di detergenti ad alte profumazioni, ma sopratutto mai mischiare due prodotti come candeggina e un altro detersivo forte, perché la loro combinazione potrebbe arrecare una sorta di avvelenamento olfattivo se la gestante li inala a lungo.
gestante cucina pomodori pianta quinoa gatti e toxoplasmosi
<
>