foto_gianluigi_nuzzi

Gianluigi Nuzzi figli: la vita privata del conduttore di Quarto Grado

Gianluigi Nuzzi figli: la vita privata del conduttore di Quarto Grado

Dal 2013 è al timone del talk di criminologia ‘Quarto Grado’, e nel frattempo porta avanti numerose inchieste volte a scoprire i segreti più oscuri e misteriosi del Vaticano. Gianluigi Nuzzi, noto giornalista italiano, è anche padre di due figli maschi. Scopriamo di più sul loro rapporto.

Da Topolino al giornalismo d’inchiesta

Gianluigi nasce a Milano il 6 marzo 1969. Inizia a scrivere all’età di quattordici anni per la rivista Topolino, prima di diventare giornalista professionista nel 1996. Ha collaborato per diversi quotidiani e riviste italiane rendendosi protagonista delle più rilevanti inchieste giudiziarie del nostro Paese.

L’amore con Valentina ed i due figli

Nuzzi nella vita privata è sposato felicemente con Valentina e ha due figli, Edoardo e Giovanni, di 10 e 7 anni. “Quando non lavoro cerco di stare il più possibile con la mia famiglia” ha dichiarato al settimanale Visto il giornalista.

#abbracciami domani sera a @quartogradotv ore 21.20

A post shared by Gianluigi Nuzzi (@gianluigi.nuzzi) on

L’importanza della famiglia

Gianluigi, appassionato tra l’altro di scacchi e mostre d’arte, durante l’intervista rilasciata al settimanale ha anche raccontato quanto per lui sia fondamentale la moglie: “Mi incoraggia a scrivere libri, perché dice che quando non scrivo sono un uomo incompleto”, ha dichiarato.

L’altro grande amore: la scrittura

L’altra grande passione del giornalista, oltre la famiglia, è ovviamente la scrittura. “Scrivere mi rigenera, mi dà ossigeno. Entro in un’altra dimensione, mi dimentico perfino di mangiare” ha raccontato alla rivista di gossip.

Il ruolo del giornalista

Ospite a Verissimo, il salotto tv di Silvia Toffanin, ha racconta i retroscena della sua ultima fatica, Peccato Originale, che tratta i misteri e gli scandali in Vaticano.

Un cronista come sono e sarò sempre deve fare il suo lavoro che è quello di non girare le spalle ad una notizia. Se una notizia coinvolge chi non ha voce per farsi rappresentare, allora quella notizia la racconto due volte” ha confessato nel salotto di Canale 5.

I libri aiutano a volare

A post shared by Gianluigi Nuzzi (@gianluigi.nuzzi) on

L’incidente

Successo nel privato e sul lavoro. Ma dietro una vita apparentemente perfetta, si cela un doloroso passato, dovuto ad un incidente nel quale Gianluigi è rimasto coinvolto.“Era agosto del 1998, ero in vacanza in Grecia e stavo andando in motorino a raggiungere in spiaggia i miei genitori, quando ho avuto uno scontro frontale con una jeep” ha raccontato il conduttore.

La rinascita

E poi ancora: “Ricordo un dolore tremendo e poi lunghi mesi in ospedale. Il mio viso non è più tornato quello di prima, ma ho imparato ad accettarlo. Oggi ricordo ancora quel terribile episodio della mia vita con grande emozione, ma senza più dolore. C’è anche l’orgoglio di aver superato le paure” ha spiegato Nuzzi.

Segno di come, dalle cadute, ci si possa sempre rialzare, più forti di prima. Bravo Gianluigi!