foto_mal_di_testa

Nessuno stipendio vale la propria salute mentale

Carriera o famiglia?

Spesso molte donne, arrivate ad un certo momento della propria vita, si chiedono se rinunciare alla carriera e alle proprie ambizioni lavorative e metter su famiglia, o se continuare a portare avanti il proprio lavoro preferendolo ad un figlio. In ogni caso, che si scelga la casa o l’ufficio, ricordate che al primo posto dovete mettere una cosa: la vostra salute, soprattutto quella mentale.

La salute (soprattutto mentale) al primo posto

In un mondo che procede a passo spedito, tra innovazioni e l’ultima tendenza, sono sempre di più quelli che desiderano non farsi mancare nulla, dalla vacanza al cellulare appena uscito, dalla macchina più costosa all’outfit griffato. Spesso, molti spendono anche di più rispetto a quello che potrebbero, finendo col preferire le cose materiali agli affetti più cari.

foto_mamma_nervosa

Leggi anche: Il vero lavoro è stare a casa con i figli: lo dice la scienza

Sembrerà banale dirlo, ma ricordate che nessun oggetto, per quanto caro e piacevole, può sostituire l’abbraccio di un fratello, il bacio di una madre, la carezza di un figlio. Il materiale è un qualcosa di effimero, destinato a scomparire quando dovrà lasciare spazio all’ultima novità.

Secondo i più, i soldi, al contrario di quanto recitato dal detto popolare, fanno la felicità ma non possono e non devono condizionare le nostre vite fino ad ‘ammalarci‘: ricordate che vale più la nostra salute, fisica e mentale, rispetto allo stipendio.

foto_nervosismo

Non fatevi prendervi da troppe preoccupazioni

Certo, guadagnare bene e permettersi di togliersi anche qualche sfizio ogni tanto è quanto auspicato dalla maggior parte di noi, ma cerchiamo di non farci prendere da preoccupazioni mentali dovute alla mancanza di questo o quel cellulare, di questa o quella macchina, di questo o quel cappotto.

Leggi anche: Quanto vale il lavoro di mamma? Ecco lo “stipendio” sorprendente

Chiedetevi cosa vi manca realmente

Provatevi a fermare un attimo, sedervi, e chiedervi: Di cosa ho realmente bisogno, ora, in questo momento? Troverete la risposta dentro voi stessi. O chissà, magari la troverete negli occhioni di vostro figlio che gattona per casa, nella fronte sudata di vostro marito che rientra dal lavoro, o dalla crostata appena sfornata da vostra madre che è venuta a farvi visita.

foto_famiglia

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *