foto_mamma_stanca

Donna pensa di essere incinta, invece ha un cancro: la scoperta shock

È agghiacciante la vicenda che ha coinvolto Hannah, quarantaquattrenne inglese, che fino all’ultimo credeva di diventare mamma, realizzando cosi il sogno più grande per la maggior parte delle donne. Il destino, però, ha voluto che quella che doveva essere una gravidanza, si è rivelata in realtà qualcosa di ben più grave e tragico.

Hannah, che in passato aveva avuto un aborto spontaneo, decide da quel momento di voler un bambino. Continua a provare ad avere un figlio insieme a suo marito Chris, fino a quando non ha iniziato ad avere tutti i sintomi della gravidanza, quali assenza di mestruazioni, nausee, stanchezza. Il test, però continuava a rimanere negativo.

Decide quindi di sottoporsi a controlli più specifici, e di rivolgersi a medici specialisti, i quali decidono di portare avanti una diagnosi più efficace, e proprio in quel momento i dottori di Hannah sono stati costretti a rivelarle la drammatica verità.

Quelli che la donna riteneva essere i sintomi di una meravigliosa gravidanza erano da ricondurre ad un cancro al cervello che, fortunatamente, si è rivelato essere una massa benigna. Come riporta Leggo.it, la donna ha confessato di aver “passato mesi e mesi sentendomi inutile, credevo che sarei morta, che mi rimanevano poche settimane di vita“.

I risultati positivi della diagnosi, infatti, sono emersi solo dopo sei mesi dalla scoperta del cancro: in quel periodo di tempo, Hannah e Chris hanno passato giorni in cui il confine tra vita e morte si faceva sempre più labile.Hannah, ad oggi, ha deciso di mettere a disposizione la sua esperienza alle persone che si trovano nelle sue stesse condizioni, fondando un’associazione che aiuta tutti coloro che, come lei, decidono di non mollare.