gravidanza 10 settimane

Decima settimana di gravidanza: gli esami da fare e come cresce il bambino

10 settimana di gravidanza: cosa succede con il terzo mese

La scoperta di aspettare un bambino suscita un turbinio di emozioni che si intensificano con il trascorrere delle settimane di gravidanza. A chi assomiglierà il piccolo? Che nome dare al bambino? Quali abitudini di vita adottare? Tante le domande che affollano la mente dei futuri genitori in un viaggio lungo quaranta settimane.
Ma cosa succede nel dettaglio durante la decima settimana di gravidanza, nel delicato periodo del 3 mese? Come cambia il corpo della donna e come si presenta la pancia a 10 settimane?
Di seguito tutte le informazioni utili per le future mamme che si trovano a metà del terzo mese di gravidanza, a partire dai sintomi della decima settimana di gravidanza, per scoprire le dimensioni del feto a 10 settimane, fino ad arrivare agli esami da effettuare nei primi mesi di gravidanza.

10 settimane di gravidanza: sintomi della mamma e corpo che cambia

Tagliato il nastro delle dieci settimane di gravidanza la futura mamma inizia a vedere visibilmente il suo corpo che cambia. Le forme diventano decisamente più morbide per accogliere la vita che sta crescendo. Con la 10 settimana di gravidanza la pancia inizia a vedersi, l’utero infatti ha cominciato a crescere e il punto vita è meno pronunciato. I pantaloni potrebbero iniziare a stringere e in questa fase è possibile iniziare a indossare abiti più morbidi e comodi, optando per pantaloni a vita bassa. Il seno continua ad essere più teso e sensibile e potrebbe essere necessario comprare un reggiseno di una taglia più grande.
La nausea continuerà a persistere ancora per un paio di settimane per via dei livelli alti dell’ormone Beta-Hcg (anche se alcune donne portano avanti una gravidanza senza nausea). Dalla decima settimana di gravidanza in poi però il livello dell’ormone scende facendo affievolire il fastidioso sintomo che ha accompagnato i primi mesi di gravidanza. Con la fine del terzo mese iniziano a venir meno anche il senso di stanchezza, i capogiri e la sonnolenza, in compenso l’aumento della circolazione del sangue inizia a far sentire alla donna le mani e i piedi più caldi del solito.

Leggi anche: Ottava settimana di gravidanza: Cambiamenti importanti nel corpo della mamma

decima settimana di gravidanza

Feto 10 settimane: come cresce il bambino nel terzo mese di gravidanza

Nuota già nel liquido amniotico, ha perso la coda e assapora il cibo ingerito dalla mamma. Il feto a 10 settimane di gravidanza è lungo circa 3-4 centimetri e pesa intorno ai 3 grammi. Il sesso non è ancora visibile poichè i genitali dell’embrione a 10 settimane non si sono formati del tutto. A 10 settimane di gravidanza però, nel caso dei maschietti, i testicoli iniziano a produrre testosterone.
In questa fase della dolce attesa ecco come sipresenta il feto di 10 settimane:

  • gli occhi si stanno spostando verso la parte interna del viso;
  • la coda si è chiusa;
  • le dita delle mani e dei piedi si sono separate, mentre braccia e gambe iniziano ad allungarsi;
  • si sviluppa il senso del gusto: attraverso il liquido amniotico l’embrione a 10 settimane di gravidanza sente il sapore del cibo ingerito dalla mamma.

La vita che cresce nell’utero ormai nuota nel liquido amniotico, anche se i suoi movimenti non sono ancora percepiti dalla futura mamma.

Leggi anche: Settima settimana di gravidanza: gli esami da fare, i sintomi e il bambino

feto 10 settimane

Decima settimana di gravidanza: quali sono gli esami da fare

In questa fase della dolce attesa la futura mamma ha già effettuato le prime analisi del sangue e con l’ecografia della 10 settimana di gravidanza i futuri genitori possono ascoltare il battito del cuore del proprio piccolo. Si tratta di un’ecografia transvaginale e il battito del bambino è di circa 160 battiti al minuto.
Il ginecologo durante il terzo mese di gravidanza illustra in genere ai futuri genitori la possibilità di effettuare alcuni test di screening prenatale per verificare l’eventuale presenza di anomalie cromosomiche nel feto, come la Trisomia 21 (Sindrome di Down), la Trisomia 18 (Sindrome di Edwards) e la Trisomia 13 (Sindrome di Patau). Il medico illustrerà la possibilità di effettuare il bi-test che si esegue in genere tra l’undicesima e la tredicesima settimana di gravidanza. Il duo test permette di valutare la percentuale di rischio con cui il feto possa essere affetto da malattie cromosomiche in relazione all’età della mamma e all’incrocio di due dati:

  • le analisi del sangue effettuate dalla madre per verificare il livelli degli ormoni fre beta-Hcg e PAPP-A;
  • il risultato della translucenza nucale.

Il ginecologo inizia a illustrare ai futuri genitori anche la possibilità di effettuare la villocentesi o l’amniocentesi nelle settimane successive. Si tratta di esami facoltativi che vengono consigliati in genere in determinate condizioni.

Leggi anche: Sesta settimana di gravidanza: i sintomi, la prima ecografia e gli altri esami da fare

10 settimana di gravidanza

10 settimana di gravidanza: video

Dopo aver scoperto quali sono i sintomi della 10 settimana di gravidanza, come cambia il corpo nel corso dei 3 mesi di gestazione e come cresce il bambino, ecco una serie di video con consigli e curiosità.
In basso un filmato con alcune informazioni sulla nausee in gravidanza e gli esercizi di Kegel, a seguire un’ecografia a 10 settimane di gravidanza e un video con suggerimenti pratici per future mamme e papà.

Leggi anche: Quinta settimana di gravidanza: tutto quello che c’è da sapere

Gravidanza: l’importanza del papà nella decima settimana

Nausea, vampate e un corpo che cambia possono destabilizzare la donna durante la decima settimana di gravidanza. Il ruolo del futuro papà è perciò fondamentale in questa fase. Per la coppia si avvicina la fine del 3 mese di gravidanza, quello più delicato per il rischio di aborto spontaneo e, oltre a condividere con la compagna emozioni e ansie legate alla dolce attesa, il futuro papà può aiutarla a rilassarsi. Massaggi con oli idratanti, indicati per la gravidanza, possono aiutare la futura mamma ad avere un momento intimo con il partner e nello stesso tempo prevenire la possibile insorgenza di smagliature sulla pelle.
Di fondamentale importanza è anche la presenza del futuro papà durante le visite mediche. Accompagnare la propria compagna durante l’ecografia della decima settimana di gravidanza permette anche al papà di sentire e vedere per la prima volta il proprio piccolo per vivere un momento di sicuro indimenticabile.

Leggi anche: Nona settimana di gravidanza: sintomi ed esami

dieci settimane di gravidanza

Dieci settimane di gravidanza, curiosità: tutto quello che non sapevi

Convivere con la nausea è diventato ormai uno “sport” quotidiano per la maggior parte delle donne in gravidanza a 10 settimane. Non tutti sanno che in realtà in natura soltanto i cani e i macachi soffrono di episodi di nausea gravidica, le altre forme viventi non hanno questo sintomo nei nove mesi. Secondo alcune leggende popolari le donne che soffrono molto di nausea nel corso della gestazione starebbero aspettando una femminuccia.
In base ad alcune credenze anche il test del pendolino sarebbe in grado di predire il sesso del bambino prima dell’ecografia. Facendo pendere sulla pancia della mamma la sua fede, legata a un capello del papà, e studiandone il movimento si potrebbe capire se nel pancione c’è un maschietto o una femminuccia. Movimenti circolari del “pendolo” indicherebbero l’attesa di una femmina, percorsi avanti e indietro, sarebbero il sintomo di un maschietto.
Pancia tonda o a punta? Anche la forma del pancione indicherebbe l’attesa di una bimba o un bimbo. Una pancia più morbida e tondeggiante ospiterebbe una femminuccia secondo le credenze popolari, mentre una forma più spigolosa sarebbe tipica delle mamme che aspettano un maschio. Ovviamente si tratta di leggende popolari, per conoscere con certezza il sesso del nascituro bisognerà attendere le 12 settimane.

Leggi anche: Undicesima settimana di gravidanza: sintomi, ecografia e video

decima settimana gravidanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *