foto_aula_vuota

Coronavirus, quando riapriranno le scuole. Rischioso farlo subito

Coronavirus, Lopalco: “Rischioso riaprire le scuole subito

No alla riapertura delle scuole nelle prossime settimane. Pier Luigi Lopalco, responsabile Coordinamento Regionale Emergenze Epidemiologiche Puglia, in collegamento con Agorà su Rai3 è stato chiaro circa la sua posizione sul possibile ritorno in aula degli alunni italiani già a partire dal prossimo mese.

Rientro a scuola: dibattito sempre più acceso

In Italia infatti si fa sempre più acceso il dibattito su come e quando tornare a frequentare lezioni in classe, soprattutto dopo che il presidente francese Macron ha annunciato il progressivo rientro in aula già a partire dall’11 maggio.

foto_scuola

Leggi anche: Coronavirus, l’effetto dell’isolamento sui bambini: insonnia, ansia e sbalzi d’umore

Nel nostro Paese, se c’è chi vorrebbe seguire le normative francesi, c’è invece chi si oppone ad un ritorno in classe nelle prossime settimane.

Ecco perché è rischioso tornare in classe nelle prossime settimane

Secondo me, riaprire le scuole subito è rischioso perché le scuole sono un nucleo di circolazione del virus particolarmente efficiente. Credo che noi stiamo facendo bene a non riaprire le scuole, la ripartenza deve essere fatta in sicurezza

ha spiegato Lopalco, secondo cui per la riapertura delle aule è necessario lavorare su due fronti.

foto_scuola

Ristrutturare le attività produttive perché siano messe in sicurezza e avere la certezza di governare il territorio dal punto di vista della sanità. Perché al primo segno di focolaio epidemico bisogna intervenire

ha spiegato.

Italia, le ipotesi sulla possibile riapertura delle scuole

Intanto, il Governo ipotizza possibili soluzioni per un ritorno in classe lento e graduale e, soprattutto, in totale sicurezza. Diverse le ipotesi attualmente in fase di valutazione: dall’obbligo di mascherine e guanti e gel igienizzanti ai doppi turni mattina e pomeriggio, dividendo gli studenti in gruppi. Si studia anche il ridimensionamento della durata della singola lezione – da sessanta a quaranta minuti – e la possibilità di andare a scuolaanche il sabato.

foto_scuola_bambini

Leggi anche: Coronavirus. Bambini con i nonni? Meglio evitare. Ecco perché

Al momento, la “quasi” certezza sembra essere una: in Italia si tornerà in aula solo a partire da settembre.