foto_donna_ospedale

Coronavirus, muore infermiera incinta. I medici riescono a far nascere la bambina

Coronavirus, dramma in Inghilterra

È riuscita a far nascere sua figlia, prima di morire a causa del coronavirus. È successo in Inghilterra, dove una ventottenne, infermiera presso il Luton and Dunstable University Hospital, è deceduta dopo essere risultata positiva al COVID-19. Nel Regno Unito, ad oggi, sono quasi trenta gli operatori sanitari morti dall’inizio della pandemia.

I fatti

La donna lavorava da cinque anni al Luton and Dunstable University Hospital. Particolarmente esposta al contagio e incinta, la giovane è risultata positiva al coronavirus lo scorso 5 aprile.

Leggi anche: Incinta di sette mesi muore in casa: sospetto caso di coronavirus

foto_infermiera_mary

Essendo quasi al termine della gravidanza, e data la situazione non rosea della donna, i medici hanno deciso di praticarle un cesareo d’urgenza per far nascere la bimba che portava in grembo.

Stando a quanto riportato dai media inglesi, pare che la neonata stia bene. Nelle prossime settimane dovrebbe essere sottoposta ad un tampone volto ad accertare la positività o meno al COVID-19. Sul padre della piccola, marito dell’infermeria, al momento si sa solo che è in auto isolamento domiciliare.

In Inghilterra salgono i decessi di infermieri ed operatori sanitari

In Inghilterra, sale il numero di infermieri che, impegnati in prima linea nella lotta al COVID-19, hanno perso la vita. L’associazione inglese NursingNotes calcola almeno 56 decessi tra infermieri e assistenti sociali, mentre il ministro britannico della Salute, Matt Hancock in un’intervista alla Bbc ha parlato di 27 infermieri morti, tra cui appunto la ventottenne.

foto_infermiera_mary

Leggi anche: Coronavirus, nessun pericolo per le donne incinta: nasceranno figli sani

Il ricordo della donna e la raccolta fondi

A ricordare la donna è stato l’amministratore delegato del NHS Foundation Trust del Bedfordshire Hospitals David Carter, che ha descritto la giovane come

un’infermiera fantastica e un ottimo esempio di ciò che rappresentiamo.

L’uomo ha poi aggiunto che la neonata messa al mondo

è un raggio di luce in tempi tanto bui.

A sostegno della famiglia della donna deceduta, è stata promossa una raccolta fondi online dall’amica Rhoda Asiedu, che ha aggiunto:

Mary era una benedizione per chiunque la incontrasse, il suo amore e la sua devozione al lavoro sono insostituibili

Anche l’ospedale presso cui lavorava la donna, ha voluto ricordarla con una commossa e sentita nota:

È con grande tristezza che possiamo confermare la morte di una delle nostre infermiere, Mary Agyeiwaa Agyapong, che è deceduta domenica 12 aprile. Mary ha lavorato qui per cinque anni ed è stata un membro molto apprezzato del nostro team. I nostri pensieri e le nostre più sentite condoglianze sono per la famiglia e gli amici di Mary in questo momento triste. Chiediamo che la loro privacy sia rispettata in questo momento

.