foto_feto_peso

Come si nutre il feto nella pancia della mamma

Come si nutre il feto

Durante la gravidanza è normale che il feto sopravviva concentrando le sue funzioni vitali collegato alla placenta. Quando si forma la placenta? Essa si forma molto precocemente, quando l’embrione giunge a 4 settimane di gestazione, e continua il suo sviluppo adattandosi al nascituro. Quindi nel grembo materno il feto si nutre, respira e cresce.

Chiaramente, se ci sono più feti, bisogna accertarsi se vi è una placenta o se sono conformi al numero di piccoli; il sostentamento fetale dipende dall’organo placentare, e la sua efficienza è importante e va valutata con attenzione. Quindi il bimbo nella pancia ha un alleata, che lo accompagna fino al momento della nascita.

Feto

La definizione più efficace è di feto a 10 settimane terminate; infatti prima di questo termine si parla di embrione. Pertanto dire feto a 7 settimane o feto a 9 settimane è concettualmente sbagliato. Il feto è il prodotto del concepimento che differisce dall’embrione poiché i suoi organi, ormai formati, tenderanno a svilupparsi.

A quante settimane si vede l’embrione? Potenzialmente l’embrione a 6 settimane è visibile ecograficamente; prima di questo periodo è visibile solo il sacco vitellino.

Il feto a 16 settimane inizia a muoversi con più frequenza, ed è possibile che la futura mamma cominci ad avvertire qualche “colpetto”; inoltre i sintomi di inizio gravidanza sono ormai attenuati, dalla stabilità dei livelli ormonali del sangue. Invece, il feto a 24 settimane, secondo recenti studi, sarebbe in grado di riconoscere la voce di mamma e papà, e a manifestarlo sarebbero alcune variazioni della sua frequenza cardiaca; questo perché durante tale epoca l’udito è ormai completamente sviluppato.

Feto 12 settimane

Un feto di 12 settimane è perfettamente formato, e somiglia a un essere umano in miniatura. La nausea e il vomito per la mamma cominciano a diminuire e il piccolo presenta i primi abbozzi di unghie e una leggera peluria sul corpo.

Feto 10 settimane

Feto 8 settimane

Il termine feto di 8 settimane è scorretto, è meglio parlare ancora di embrione; esso ha il cuore già ben formato, e inizia a battere sempre più forte. Tuttavia non è ancora possibile ascoltarlo con il doppler, poiché si creerebbero fenomeni di cavitazione, ovvero di riscaldamento. Mani e piedini sono piccoli ma caratteristici, così come il naso e le labbra.

Feto 11 settimane

Il feto a 11 settimane viene indagato nel corso della prima ecografia ostetrica; esso ha la testa leggermente più grande del resto del corpo e il collo comincia ad allungarsi. Il piccolo si muove molto, ma ovviamente la donna non può ancora sentirlo, e la sua misura è di circa 4-6 cm. In queste settimane di gravidanza i genitali cominciano a delinearsi.

Feto 10 settimane

Dalla decima settimana di gravidanza in poi si comincia a parlare di feto, come stabilito dalla SIEOG (Società Italiana di Ecografia Ostetrica e Ginecologica). Il nascituro ha i tratti del viso più marcati e le palpebre si formano e coprire i bulbi oculari; tuttavia è ancora minuscolo, misurando appena 2,5-3 cm. Eppure, nonostante le dimensioni, comincia a muoversi con regolarità.

Ostetrica, appassionata di ricerca clinica e scientifica. Sognatrice convinta, viaggio più del tempo che ho a disposizione e leggo libri nei rari momenti liberi che mi ritaglio. Scrivo e parlo tanto (troppo!) perché credo nell'enorme potere che ha l'informazione, e soprattutto nella forza che ogni donna ha nel mettere al mondo il proprio bambino. Email: c.lumia@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *